Se parli piano ti sento forte

    Interrompo il più lungo silenzio della storia di questo blog con il buon proposito di tornare a scriverci spesso – se sono riuscita a tener fede alla promessa di andare in palestra con regolarità, posso avere successo anche in quest’impresa (grazie se mi incoraggerete). In realtà sono mesi che mi frulla in testa una storia; volevo scriverla, e invece […]

Continua »

Biciclette/2

Ed è così che ho appreso che esiste veramente – l’istante fatale in cui la vita ti scorre davanti come in un film e pensi È finita, sto morendo oppure Sto morendo e, dannazione, non vedrò mai più i miei bambini (come nel mio caso). Mi è successo qualche settimana fa, a Milano, mentre giravo per il centro in […]

Continua »

Quando i bambini sono scappati di casa

Navighiamo a vista in mezzo a qualcosa che forse è una canzone, forse un racconto. I ratti crescono morbidi e precari, con passo lieve e con molta luce; qualche ombra che si affaccia. S’impunta per esempio, contromano, la Pupa grande, ormai quasi tredicenne. Gira scoperta anche se fuori c’è la neve. Si muove indefinita ma tutto sommato baldanzosa, […]

Continua »

Le conseguenze di Sanremo

Per tutti un’ora d’aria, di gloria  Un post forse fuori tempo perché il Festival di Sanremo è quella cosa di cui si parla tantissimo ma solo per una settimana all’anno – poi scompare nel nulla, inghiottito da questioni più serie come quella del povero ragazzo – e dei poveri genitori – di Genova e da altre […]

Continua »

Forse sono tornata

Non passa giorno senza che io pensi al blog e dica a me stessa che forse dovrei chiuderlo – perché da troppo non scrivo. Ma perché da troppo non scrivo? Il tempo (che manca sempre) è uno dei motivi ma non l’unico; mancava anche prima, eppure lo trovavo. All around me are familiar faces   In effetti se guardo […]

Continua »

Titanic

Aveva da giorni una tosse strana la Piccolissima, una tosse che saliva di notte e la raschiava da dentro – ma io ero lontana. Lei in Liguria, con i suoi fratelli e con i nonni a finire le vacanze; io e Mike Delfino già a Milano, di mezzo troppi chilometri perché potessi sentirla respirare. La […]

Continua »