Post forse un filo malinconico, però

Attraversiamo gennaio a fatica. L’aria a Milano come altrove è pesante, i Baustelle somigliano sempre di più a un incrocio tra Battiato, Jacques Brel e Pascoli; Mike Delfino va ad Amsterdam esattamente cinque giorni prima di un mio esame dal nome incomprensibile. Qualcuno mi dice che le università a distanza – la mia – non valgono come le altre, […]

Continua »