Ho praticamente vinto 700 euro al Gratta e vinci

Parte prima, la grande illusione
Oggi attorno all’ora di pranzo, per una manciata di minuti, ho creduto di aver vinto 700 euro al Gratta e Vinci. Ragazzi, come ci si sente bene.
Piccolo riassunto: sono andata al centro commerciale qui di fronte alla redazione, perché sentivo la mancanza di Mike Delfino. Quando ciò accade e voglio gratificarmi/consolarmi, mi tuffo in un noto ristorante la cui specialità a mio parere più riuscita è denominata “Happy Meal”. Con una banconota da 5 euro sono una donna felice: 4 servono per il pasto (compreso di ananasso e sorpresina per la Pupa) e 1 per il Gratta e Vinci. L’ho grattato mentre aspettavo paziente che la signora dell’ufficio postale mi spedisse una raccomandata, lì appoggiata sul banco davanti a lei, e come ho già scritto due volte ho visto che avevo vinto…
700 euro.
700 euro!
Che emozione. Un piacevole calore mi ha avvolto. Ho ricontrollato 10 volte mentre la signora mi chiedeva se volevo la ricevuta di ritorno.
“Eh? Sì certo, certo, con ricevutadiritornograzie”.
Dunque io ho fatto 7, il banco 6 e mezzo, secondo le regole quindi…
ho vinto!
Proprio io, che in questo genere di cose investo al massimo 1 euro al mese!
Proprio io, che non ho mai vinto niente in vita mia!
Oh, sorte benigna. Mai momento migliore di questo! Arriva il Natale, e c’è la rata del mutuo, e i regali dei bambini… poi posso comprarmi gli stivali nuovi! E magari un cappello di lana davvero morbido, che non mi faccia credere di avere i pidocchi dopo cinque minuti che lo indosso. Ah, adesso incasso i soldi, poi telefono a Mike e…
Sono uscita volando dall’ufficio postale. Ho travolto una signora sulla scala mobile. “Scusiscusiscusiscusi”. Siccome una tragica bronchite mi ha lasciato praticamente afona, mentre correvo provavo mentalmente quel che avrei detto al tabaccaio (“Devo essere breve e incisiva. Un colpetto di tosse per schiarirmi la voce e gli chiedo: ‘Mi scusi, è possibile che abbia vinto?’. No. Troppo timido. ‘Ehm, credo di aver vinto’. Elimina quell’ehm e farai miglior figura. Non fare la sfigata, hai vinto! Devi essere sorridente e luminosa, non capita tutti i giorni di vincere tutti questi soldi!”)
Parte seconda, come essere disillusi in un secondo da un birillo che avrà un quinto dei tuoi anni
(Dal tabaccaio, subito dopo la fine della scala mobile)
(Io) “Ehm“.
(Ragazzetto) “Mi dica, signora”
(Io) “Ehm, cioè, è forse possibile che io, ehm, abbia vinto?”
(Lui, ridendo e scuotendo la testa) “No signora, vede? Questo è il punteggio del banco e questo è il suo. Lei ha fatto 6 e mezzo, il banco 7… non ha vinto niente, mi dispiace”.

Cinque minuti dopo al ristorante, per sentirmi meno scema e inutile, ho infilato tutte le monete che mi avanzavano nella scatola trasparente della fondazione Ronald Mceccetera.

Domanda che a questo punto mi preme proprio farvi: a voi è mai capitato? Sia di vincere che di credere di aver vinto e poi scoprire che non è così, intendo.


42 commenti su “Ho praticamente vinto 700 euro al Gratta e vinci

  1. oh sì 😀

    Ho pateticamente comprato una confezione di salmone norvegese solo perché sopra c’era scritto vinci un viaggio a Oslo. Mi son fatta una tristezza infinita da sola.

    Proprio per vuotare fino in fondo il calice della tristessssa mi sono anche registrata sul sito eeeeeeee

    ho vinto un grembiule con un elegante disegno a salmoni sopra!!!!
    Mi invidi un po?????

  2. Ecco….vuoi davvero saperlo?
    Io e IlMaritoIdeale non eravamo ancora sposati. Mancava poco al matrimonio e stavamo finendo casa. Mobili…pitturazione…porte…
    Lui fa un sistema per il superenalotto, è abbastanza bravo in queste cose, il problema è che li fa spesso e non vince mai una mazza.
    Quella volta fa il sistema, come le altre volte, e il giorno prima di giocare gli viene il febbrone. Non mi dice che devo giocare la schedina…
    È a letto e gli viene la felice idea di controllare l’estrazione.
    Avremmo fatto 5+1. All’epoca 60.000 euro.

    Ho anche altri esempi del genere….continuo o ti basta questo?

  3. Mai vinto, quasi mai giocato, tranne quando il banco del superenalotto sfonda quota 100 milioni. Allora l’erede, in pectore, comincia ad agitarsi, gioca, rompe e dice che se per caso plana su quel materasso di soldi si compra venti, ma che dico, trenta, macchè, cinquanta auto di lusso. E io: Eccheccifai se ne puoi guidare una alla volta? E lui: le altre 49 le tengo nel garage.
    Ergo: è meglio non vincere niente per evitare il rischio che i figli ti si rincitrulliscano.

  4. prima di tutto: grazie per gli auguri (mi e’ arrivata una notifica via email ma io non riesco nemmeno piu’ ad accedere a fb…)
    cmq…sai che io non so se sarei tornata dal tabaccaio??? io avrei bigiato il lavoro e sarei corsa a casa a guardare e riguardare il biglietto.
    perche’ davvero, se uno ci pensa, si rende conto che la parte piu’ difficile e’ quella…
    (tanto per farti rosicare, un mio amico ha vinto 10,000 euro – quando me l’ aveva detto, avevo capito che io non avrei mai potuto. e non ho mai piu’ comprato gratta e vinci)
    baci paola
    p.s. per rosicare ancora di piu’: il mio amico di cui sopra ha usato quasi tutti i soldi che ha vinto per comprare un anello alla sua fidanzata………

  5. Io ho vinto solo una volta: quando hai fatto il concorso sul pesce canterino!
    :-)
    E’ stata una vittoria emozionantissima!!!
    Con la scritta “Ha vinto Elena Elle” che campeggiava sul tuo blog per giorni e giorni!
    …altro che gratta&vinci!

  6. sorella, rifletti bene e pensa: hai vinto un ewok di pelouche a un concorso letterario circa due milioni di anni fa, ricordi?

    io invece ho recentemente comprato IL biglietto della lotteria (il primo della vita e quindi per forza vincente) investendo 5 euro, incluso un gratta e vinci, che ho grattato, vincendo immediatamente altri 5 euro. che ho prontamente investito in un ulteriore biglietto della lotteria con annesso gratta e vinci….e….niente. però, ho in mano il biglietto vincente della lotteria e prometto che mi ricorderò di te e regalerò un ewok al pupo e un grembiule coi salmoni alla tua amica.
    s

  7. io ho vinto la fornitura di pannolini della huggies!!
    e poi porto a casa cose assurde dalle eprche di beneficienza..due kg di patate, mutande da bambina..a volte le faccio rientrere in circolo: a scuola abbiamo un mercatino pemanente che finanzia le adozioni a distanza!

    forse dovrei provare anch’io con un gratta e vinci, dato che quei co%6/&6ioni del Tesoro si sono simpaticamente dimenticati di pagarmi, nonostante diverse mail e fax, e io abbia tutte le spese di chi ha 3 figli e non è ricco.
    vale un bel vaffanculo x il Tesoro?

  8. ah, vi devo dire una cosa del grembiule.
    noi abbiamo un grembiule col pisello!!
    trattasi di grembiule con riproduzione realistica del David! lo uso per castigare i figli..ah sì? ti metto il grembiule col pisello!

  9. Certo che ricordo gli Ewok,e che, scherziamo? Anche perchè recentissimamente hanno ridato la saga in televisione (nei pomeriggi di weekend ) e qualcosa ho rivisto.
    Scoccia alquanto vedere che i film che parevano capolavori di tecnologia quando facevo le elementari, adesso vengono schifati dai figli del Dr che li etichettano come “preistorici”…e in effeti un po’ hanno ragione…

    @micol: qui in questa casa il grembiule col pisello sarebbe il premio, altro che punizione! Col Dr pisellocentrico (tipico al lavoro con altri collegi maschi cretini: “ah sai, finalmente mi hanno chiamato per la riduzione del pene, perchè sai, quando è così grosso non si riesce a vivere! Ma mi hanno già detto che non sanno se riescono perchè il mio è un caso eccezionale!”), adesso anche il Pelloni, al secolo due anni e mezzo, l’alrta sera sul vasino mi fa: Sai, io ho il pisello lungo lungo, come un sirietto! (nda: tram multicarrozza milanese)

  10. non vinco mai nulla. mai. nulla. ultimamente ho anche provato a comprare un gratta e vinci tutte le settimane (uno solo, da due euro) e ti giuro che proprio non c’è verso. ma come si dice: sfortunata al gioco…

  11. ciao Paola!!!! io non compro mai gratta e vinci e simili lotterie……però da piccola qualche volta ho giocato la schedina…..ora non lo saprei + fare,,,,,,mi sembra che qualche volta mio papà abbia vinto qualche decina di migliaia di lire (tipo 80 mila lire) con la schedina, mentre non conosco nessuno che abbia vinto col gratta e vinci. se però il mio fidanzato vincesse 10.000 euro e mi comprasse un anello lo rivenderei subito per un viaggio per due o per 4 o anche per un posto moto a milano.. :-)

  12. io sono una tipa molto grigia, al gratta e vinci non gioco mai.
    però mia nonna si ostina, il giorno di natale, a regalarne uno a testa a me e ai parenti. una volta mio fratello ha vinto duemilalire, vale la vincita per parentela?
    io non so se ho mai vinto, interpretare il risultato è per me un’impresa fin troppo cerebrale.

  13. Amore mio! Quanta tenerezza, vorrei averti qui per abbracciarti! Mi ti civedo sai? Mentre travolgi la tipa sulle scale mobili! Ma il Mac no porca miseria! Mi cadi sul Mac???? Mannaggia… comunque, per dirla tutta, la primissima volta che giocai al gratta e vinci, vinsi 100 euro. Dopo di che decisi di non giocarci mai più perché non volevo annullare l’ammontare della mia favolosa vincita di due euro in due euro!
    Ci giocai di nuovo un giorno, dopo credo 3 anni (ed era due anni fa). ero al bar col marito. Facemmo colazione, io presi in preda ad un attacco di voglia di fortuna il gratta e vinci, e vinsi 5 euro, l’importo della colazione meno il prezzo iniziale del grattino! Il barista mi chiese se volevo comprare altri grattini ma come fare a rinunciare ad una colazione offerta dallo stato italiano! Dissi di no ed accettai il gentil gesto della mia odiata Nazione!
    Baci bella mia, vediamoci, vengo io dalle tue parti?
    :-)

  14. scusate se mi ripeto ma mi fate troppo ridere, mi mettete un sacco di buon umore! @lalaiza non fare la purista che anche tu hai le tue debolezze. comunque in quel posto lì ci vado al massimo una volta al mese. e da sola, cioè senza bambini. e poi prendo i chicken mgnuggets, l’acqua e l’ananasso. l’unica purchizia sono le patatine. quanto alle questioni ideologiche… devi sapere che, per dire, il partner francese del proprietario di hachette rusconi in altre parti del mondo fabbrica armi (è solo un esempio come mille altri). un po’ la storia dei sei gradi di separazione, no?

  15. Io, la prima volta che ho giocato al gratta e vinci, ho vinto 20 euro. Poi niente. Ogni tanto provo ma niente da fare. Così preferisco pensare che sono sfortunata al gioco e fortunata in amore….

  16. @Mamma Pellona: il grembiule col pisello è in vendita per esigui 5 euro presso le bancarelle del centro..

    il mio figlio 2 di 3 invece fino a pochi mesi fa diceva di volere il pisello piccolo, piccolo, anche da grande!
    bè l’importante è saperlo usare..e soprattutto non usarlo al posto del cervello come fanno molti maschietti..

  17. Ciao, sono una nuova da queste parti! Ti ho trovata attraverso un link di un altro blog, e …. WOW! Divertentissimo il tuo blog. Il titolo di blog e libro è geniale, mi ci ritrovo, anzi, mi ci sono ritrovata tre volte!!! Ti seguirò molto volentieri e se ti va, passa a farmi visita, ho aperto da poco il mio angolino di blogsfera!
    A presto,
    Paola
    http://www.tutticolorati.blogspot.com

  18. Micol, non vorrei entrare in un argomento spinoso, ma:
    l’importante è saperlo usare, sì, ok, siamo tutti d’accordo. Ma non famo la volpe e l’uva, che l’uva, è buona.
    Credo che nessuna si ritragga inorridita da un signor pisello, dicendo “oh cielo no, questo è un affronto alla mia morale!”
    Mi viene in mente la sorella di una mia amica che un giorno le elencava i piselli della sua vita. Verso il 19 disse…”ecco, il 19…era, sai quel tipico pisello inglese?” Qualcuna ha nel curriculum un tipico pisello inglese? Perchè ancora mi devo togliere lo sfizio di capire come sia. Scusate se ho divagato.

  19. bè sì l’uva è buona eccome!! io non mi posso lamentare quindi ho molta cura del parapalle del karateka, che glielo conservi bene!!

    sul pisello inglese non saprei, non ne ho mai visti..ma secondo me è piccolo e freddino

  20. Se ti può consolare a me è andata peggio!
    Dopo aver fatto un sogno premonitore, chiedo a mia madre di giocarmi 3 numeri.Quindi seguo in diretta l’estrazione e magicamente i numeri escono sulla ruota di Milano.
    Non sto nella pelle, è vero noi siamo di Roma, ma lo sanno tutti che quando si gioca al lotto almeno una giocata su tutte le ruote bisogna farla, lo sa anche mia madre….ma quel giorno non aveva spicci e non le andava di cambiare 50 euro.
    Grazie mamma
    http://dalbrucoallafarfalla.blogspot.com/

  21. oh povera!
    no, neanche io ho mai vinto niente. tranne una volta circa 30 anni fa alla festa della parrocchia: c’era questo gioco col cricetino che correva in tondo fino a finire in una scatola a rifugiarsi (il poveretto) e se avevi il numero della scatola avevi vinto. ecco, io vinsi.
    cosa vinsi?
    una gallina.
    viva.
    mi ricordo che mi misero in mano questa busta con questa polletta che sbucava fuori. io 7 anni 7 terrorizzata che pensavo a mia madre se le avessi portato una gallina viva in casa.
    ci ho messo due secondi. come ho avvistato un compagnuccio di classe che aveva la casa in campagna, ho preso e gli ho messo in mano busta e gallina!!!

  22. @ Paola: ciao sono Sarah quella che vive ad Amsterdam etc.. Senti come al solito leggo i tuoi post per distrarmi dalle piccole cose quotidiane,e perché scrivi benissimo, ma adesso vorrei fare un appello a te e alle tue lettrici affezionate: qualcuno mi aiuta a distrarmi da un chiodo fisso, e cioé: qui ad Amsterdam hanno appena arrestato un pedofilo che ha abusato di 53 bambini perché lavorava in diversi nidi della cittá e molti di questi bimbi hanno meno di un anno? Mia figlia ha quattro mesi, ho scelto di non tornare ancora al lavoro ma se lo avessi fatto? Questo mostro lavorava persino in un nido del nostro quartiere! adesso sono terrorizzata e non riesco neint’altro a pensare a questo mostro! qualcuno mi aiuti a riprendermi da questo incubo, sto veramente malissimo. Non voglio pensare a come stanno i genitori di questi poveri cuccioli.

  23. Io si, ho vinto una volta nella mia vita al gratta e vinci.

    Ho vinto 500 mila lire (correva l’anno 1998) ed ho dovuto fare a metà con il mio amico che aveva compreto il bilgietto insieme a me, anzi io al momento dell’acquisto gli avevo dato la metà perchè non aveva più spiccioli e avevo detto “Anche della vincita, però, facciamo a metà”

    Con quelle 250 mila lire ci ho comprato una serie di cazzate che nemmeno ricordo tutte (avevo 23 anni, ero giovane bella e disoccupata, andavo all’università e mi mancavano 3 esami alla laurea, quindi gli acquisti sono stati roba succedanea al massimo.. )

    Bei tempi.

    Adesso invece gioco al lotto per cercare di vincere il jackpot e pagare il mutuo della mia casa che è stata distrutta dal terremoto ma la rata devo pagarla lo stesso anche se non ci vivo e non ci torneròprima di 20 anni (quando nel frattempo il mutuo sarà estinto o sarò estinta io probabilmente….)

    La vita è peggio di un gratta e vinci.

    Mariangela

  24. Purtroppo sì.

    Ti assicuro che mai avrei pensato che qualcosa di lontanamente simile potesse accadermi.

    Uno a casa propria si sente sempre al sicuro.

    E invece…

    Siamo vivi perchè io ero appena uscita dall’ospedale dopo aver partorito e sono andata qualche giorno a casa di mia madre perchè non mi reggevo in piedi.

    Sembra la trama di un film, eppure è tutto vero…..

    Ciao e complimenti per il blog.
    Ci vengo spesso perchè a volte mi fa sorridere.
    Non è poco..

    Mariangela

  25. Da quando ho letto il tuo commento cara Mariangela, (ossia qualche giorno dopo la pubblicazione) ogni volta che arrivo a fine mese senza soldi, pur stingendo la cinghia, e inizio a pensare a tutte le incombenze mensili e inizia a venirmi la tachicardia, mi vieni in mente tu…e la tua storia.
    Allora penso, se c’è la fa lei, posso farcela anche io, almeno sto pagando per una casa dove per fortuna vivo.
    Grazie per la tua testimonianza, e in bocca al lupo.
    Anna

  26. Io ho vinto 500euro al gratta e vinci e tante volte 5,10,20 ma aspetto il colpo da 100.000. Bisogna giocare poco e ogni tanto, la fortuna va accarezzata

  27. Io invece è da tanto tempo che cerco di vincere una bella donna matura,qualcuno c’ha qualche amica da farmi conoscere?

  28. Si una volta ho vinto 500 euro con il miliardario da 5 euro,altre volte 50..100.. mio zio una volta ha vinto 10.000 euro sempre con il miliardario ..io ora gioco al supernenalotto e eurojackpot :)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *