Ho messo il piede su una spina tripla

Tutte le cose che non sono capace di fare. Con concorso!
Non sono più capace di guardare le statistiche di accesso al mio blog, ovvero le parole-chiave tramite le quali le persone arrivano a me. Una volta ci riuscivo e c’era da divertirsi, adesso che è cambiata l’interfaccia di blogger, invece, mi appaiono solo i primi dieci noiosissimi risultati, tipo “Paola Maraone” o “Erounabravamamma”. Solo in ottava posizione una voce vagamente avvincente: “Mike Delfino Paola Maraone”, il che mi fa piegare un angolo della bocca all’insù perché vuol dire che molta gente è convinta che io abbia una love story con uno dei protagonisti di Desperate Housewives. Il quale peraltro nell’ultima serie fa una fine pessima, ma siccome mi hanno avvisato per tempo mi sono ricordata di non guardarla.
Sull’onda di questo spunto voglio lanciarvi una piccola sfida pre-estiva: dovete scrivere una lista delle 10 (dieci) cose che non siete capaci di fare. Vince, a mio insindacabile giudizio, la lista più divertente. Ecco le altre nove voci della mia:
1. Sono incapace di movimenti coordinati. Quando allattavo, costretta a girare per casa nottetempo, ero piena di lividi per via di tutti gli stipiti e i mobili in cui sbattevo. Anche adesso, però, una capocciata almeno settimanale contro il letto a castello dei Pupi (in acciaio) o un calcio con il piede nudo contro il letto (di ferro) non me li toglie nessuno. Non so stabilire se faccia più male il ferro o l’acciaio. L’altra sera invece ho messo il piede nudo su una spina tripla abbandonata per terra dal Pupo. Avete presente quei tre spuntoni che si cacciano nei tre buchini della presa? Penso di sì. Ecco, me li sono cacciati in una delle zone più vulnerabili del corpo. Da allora ho un ematoma gigante sotto il piede. Nel caso ve lo steste chiedendo: sì, fa pure male. Se ho imprecato? Sì, ho detto «Porcodighèl» che ultimamente mi fa molto ridere.
2. Non so fare la pedicure. E neanche la manicure, se è per questo. Ma se con le mani risolvo mangiandomi le unghie, per i piedi non è possibile. Per fortuna ho trovato una bravissima cinese che per 15 euro mi sistema a dovere.
3. Non so sbucciare una mela. Di solito chiedo a un uomo (fratello, compagno, amico, padre) di farlo per me. Non so perché ma mi sento a disagio nel chiederlo a una donna.
4. Non so pettinarmi. In generale non so tenere i capelli. Stamattina il direttore di Gioia, il giornale per cui lavoro, mi ha fermato in corridoio per dirmi: «Cioè, sei tanto carina, eh? È che, come dire… hai un’aria… grunge. Solo che il grunge è passato da vent’anni. E tu, nel frattempo, non hai più vent’anni». Per fortuna il vicedirettore e il caporedattore hanno difeso il mio look a spada tratta.
5. Non so farmi rispettare dai bambini. Dove Mike Delfino li mette a letto in cinque minuti, io ce ne impiego quarantacinque. Quando fanno il bagno allagano apposta dappertutto e il Pupo usa una vaschetta rossa per attingere nuova acqua e tirarmene addosso secchiate. Sempre il Pupo, tre anni e mezzo, di recente ha cominciato a chiedermi: «Ma sei paaaazza?» quando ritiene che io mi sia comportata male.
6. Non so applicare i giusti metodi educativi. Una mia frase classica: «Se mangi il pesce ti dò venti caramelle». Oppure, rivolta alla Pupa: «Se mi aiuti a riordinare ti dò dieci soldini». Poi la frego rifilandole monetine da 1 centesimo.
7. Non riesco a concentrarmi. Con una mia amica che ora vive a Marsiglia avevamo elaborato la Teoria della Dispersione: più un incarico è importante/urgente, più tenderemo a rimandarlo e a disperderci in mille rivoli. Se non altro non sono dipendente da Twitter/dai giochini sul cellulare, ma riesco comunque a distrarmi di continuo.
8. Non so puntare la sveglia per tempo. Se punto la sveglia per tempo, poi non mi alzo. Ogni mattina, uscendo di casa alle 8.22 per portare la Pupa a scuola, mi chiedo: «Perché, perché, perché non mi sono mossa prima?»
9. Non so fare le torte! Mai fatta una in vita mia. Compro le torte già fatte all’Ipercoop e poi dico che sono uscite dal mio forno. Secondo me non ci crede nessuno!

Bene, vi aspetto al varco! Avete tempo fino al weekend. Il primo, il secondo e il terzo classificato vincono un libro (non necessariamente mio).
Ps: Ero una brava mamma prima di avere figli ha venduto altre 1096 copie nell’arco del 2011, a due anni dalla pubblicazione! Un piccolo grande risultato che mi fa molto piacere condividere con voi, e per cui vi ringrazio un sacco.

74 commenti su “Ho messo il piede su una spina tripla

  1. io sono una di quelle che lo ha acquistato nel 2011.. Mio figlio è nato il 4 aprile ed è stato il libro più utile che abbia letto mentre lo allattavo.

    “Il linguaggio segreto dei neonati” l’ho buttato nella campana della raccolta differenziata! (senza offesa per Tracy Hogg)

    1. P.S. ora sto leggendo “Tutto quello che so della vita l’ho imparato da “Sex & the city”… indovina di chi è?

      Per la lista ci penso anche io.

      Ma mi devo concentrare! (una delle cose che non riesco più a fare :D)

    2. concordo, il libro di tracy hogg è una gran boiata (senza offesa)con le sue regoline impossibili e le tabelle di marcia…ma quando mai! Erounabravamamma forever!
      Isabella

  2. Uh..solo 10 cose che non so fare??
    1- Non conosco i modelli delle macchine. Per me sono classificate in lunghe, corte, e in base al colore. Stop.
    2- Sempre in tema macchine, non riconosco nemmeno la mia:non conto piu’le volte che ho sbagliato macchina, arrabbiandomi pure perchè non si apriva;
    3-Non riesco ad andare dritta mentre taglio: che sia carta o tessuto, che io abbia prima tracciato la riga a matita, niente da fare, vado sempre storta;
    4-Non so fare i calcoli a mente; zero proprio.
    5-Non riesco a intrattenere conversazioni di circostanza, tipo le classiche cose che ci si dice in ascensore. Sto muta e guardo in basso, sperando che nessuno mi rivolga la parola. Al massimo sorrido.
    6-Non risco a fare solo una cosa contemporaneamente:di solito sto pensando a una cosa, facendone un’altra e cercando di fare qualcos’altro.
    7-Non so smacchiare le tovaglie:le lavo una volta, 2, 3..poi le passo alla mamma;non c’è niente da fare, non mi vengono come vorrei;
    8-Non so stirare..o meglio, io mi impegno molto..ma i miei panni non gradiscono il modo in cui li tratto evidentemente, e fanno di nuovo le grinze;
    9-Non riesco a capire le piante: quelle poche che ho, perchè me le hanno regalate, sopravvivono per una strana convergenza divina..perchè io proprio non so come trattarle!
    10- Non riesco ad ammazzare le falene..ne ho una paura folle, e appena le vedo mi blocco e sto li immobile e terrorizzata a fissarle finchè qualcuno interviene!

    Dammi il tuo indirizzo che te le mando io, a gratis, le torte!perchè quelle..le so fare!!;)

  3. mm 10 cose che non so fare?
    1- stirare per bene i vestiti: io odio stirare e quindi mi rimangono sempre delle pieghe…povero marito che usa tutti i giorni camicie!
    2- lavare le maglie di lana di marito: meglio se le porto in lavanderia o le dovrò mettere al bimbo!!
    3- studiare quando non sono in vena…anche se mi ci metto e sto chiusa in casa davanti ai libri, nulla! vuoto totale…
    4- fare sport regolare…sono troppo pigra!
    5- non rompere le scatole a mio marito: è più forte di me :)
    6- truccarmi per bene…lasciamo perdere!
    7- mettere gli spiccioli nel megasalvadanari che ha comprato marito per un futuro viaggio in polinesia: proprio non riesco a metterci gli spiccioli, mi servono per il parcheggio..finirà che ci andrà da solo in polinesia! :)
    8- guardare una partita di calcio…
    9- parlare con la gente dei fatti miei, sono molto riservata!!!
    10- mandare in culo mio marito quando bisticciamo (sempre per cavolate) e se lo merita…non mi riuscirà mai!! :)

  4. @anonimo:abbiamo qualcosa in comune?
    @Mamma Cì:ecco, ho dimenticato che non mi so truccare!!Hai mai visto Clio Make Up?Fa dei trucchi fighissimi e sembra molto facile..poi davanti allo specchio ci provo e mi viene una mer..

    1. il problema è 1) trovare il tempo per truccarmi, perchè quando usciamo di solito passa piu tempo in bagno a pettinarsi il papà che io a sostemarmi….mmm 2)forse non ne ho mica tanto voglia, anche se truccata sto molto meglio 3)mia cognata sta diventando make up artist! sfrutterò lei per le grandi occasioni 😉

  5. Anch’io voglio partecipare!!!
    1) non riesco a non arrivare a fare qualsiasi cosa, ma proprio qualsiasi cosa (sia professionale che personale) all’ultimissimo minuto… con contorno di porca miseriaccia e via dicendo sul fatto che potevo organizzarmi per tempo e via dicendo;
    2) non riesco mai a ricordare esattamente dove ho parcheggiato la macchina (sia che mi muova nella piccola città in cui vico sia che vada in posti più grandi… in aeroporto è tremendo!);
    3) non riesco mai a tenere a mente se sono venuta in ufficio in bici o in macchina (con la conseguenza che a volte vago alla ricerca della seconda quando sono venuta con la prima e che a volte mi prende uno sciopone tremendo quanto vado a prendere la bici e invece mi ricordo che devo cercare la macchina!!!);
    4) non riesco a non battibeccare con mia mamma. Per qualsiasi qualsiasi qualsiasi cosa. Anche le più banali!
    5) non sono capace di fare gli impasti salati: pizze, focacce, pasta fresca. Devo sempre buttare via tutto perché viene uno schifo!
    6) non riesco a essere ordinata: quando faccio le pulizie ed i riordini in grande stile mi riprometto che dal giorno dopo si cambia… e poi rimane tutto uguale;
    7) non riesco a non essere lunatica. Basta un biz, anche una scemenza, e cambio di botto.
    8) non riesco a fare il bucato splendente… c’è sempre qualcosa che non va e qualche macchia che riaffiora qua e là!
    9) non riesco a smettere di leggere un libro: se ne comincio uno, stop! NOn esiste più nulla: devo-devo-devo finirlo il prima possibile… Per sapere come va a finire!
    10) non riesco a non immaginarmi il seguito: di qualsiasi cosa! Che sia un film, un libro, una conversazione e via dicendo. Mio marito dice che sono peggio del Manzoni!
    … Potrei proseguire con tantissime altre cose…. Ma la lista era limitata a dieci!
    Ciao!
    Marix

  6. nemmeno io so sbucciare la frutta! col coltello almeno.. prova col pelapatate! ti guardano tutti strano e si offrono di farlo loro, ma tu intanto sei indipendente

  7. vediamo.. (1) sono assolutamente incapace di mettermi lo smalto, in compenso ho verniciato le mensole splendidamente.
    (2) come dicevo, il pelapatate è uno dei miei migliori amici, perché se uso il coltello poi mi ritrovo a mangiare mezza mela. oppure mangio la buccia e buonanotte, alla fine vivo a milano, non morirò certo per i pesticidi.
    (3) non so cantare nè ballare, quando al miniclub preparavano i saggi di danza, io me ne andavo ad acchiappare lucertole
    (4) non so stare senza animali intorno, mia madre s’è ritrovata dai serpenti alle cavie.. e dire che era già schifiltosa per i cani.
    (5) non ho mai imparato a nuotare o.O galleggio, eh, mica affogo.. ma dammi le pinne e sono contenta, a me piace fare immersione.
    (6) non riesco a non far comprendere all’istante ad una persona se mi sta sul culo. quando lavorerò sarà la fine
    (7)non ho una grossa capacità di concentrazione.. comincio a studiare e mi rendo magicamente conto che magari devo lavare le tende.. o che ho improvvisamente fame.. o che.. magari il topo ha bisogno di una casetta nuova, quasi quasi vado a comprare il legno e i chiodi!
    (8) non riesco a metterci meno di un’ora e mezza a prepararmi la mattina. e mica mi trucco.. cado in stato catatonico tra lavandino e bidet
    (9) non sono capace di seguire una serie tv, mi stanco subito
    (10) non riesco a cuocere quei f*********** sofficini! o si bruciano, o la mozzarella non fila, o sanno di olio e mi viene il cag8!

    ce ne sono sicuramente altre, ma queste mi sono venute in mente per prime. maledetti sofficini.

  8. bella questa cosa, perchè
    1. non riesco ad elencare le cose in cui riesco bene (forse non ci sono) ma la lista di quello che non so fare mi viene filata proprio
    2. non so arrivare puntuale, mai! per me puntuale uguale almeno 5 minuti di ritardo
    3. anch’io non riesco a fare una cosa alla volta. sono sempre almeno 3. ci metto il doppio del tempo ma sono convinta di fare prima
    4. non so essere diplomatica. quando devo dire qualcosa di ‘delicato’ mi esce sempre nella maniera peggiore
    5. non so disegnare
    6. non so parcheggiare. piuttosto di infilare la macchina in un posto strettino giro come una cretina per ore, e ore, e ore…finchè non si libera un posto in cui posso entrare diritta
    7. non so sgridare mio figlio piccolo senza mettermi a ridere subito dopo. non resisto alle sue facce e lui l’ha capito da quando ha 1 anno
    8. non riesco a scrivere muoio e cuoio senza sbagliare. inverto le vocali e anche stavolta le ho riscritte 2 volte ciascuna.
    9. non riesco a dormire da sola nel lettone. se non c’è lui dormo sul divano
    10. non riesco a mettermi le scarpe se non sono seduta sul pavimento.
    potrei proseguire per almeno 1 ora credo…
    ciao a tutte

  9. hahahaha bella iniziativa!
    (1) non sono capace di creativita’. Negata proprio. Immagino di realizzare un vaso e mi viene fuori uno svuotatasche. E pure brutto. Giuro, e’ successo.
    (2) ho lo stomaco abbastanza debole e molte cose mi impressionano. L’ultima ieri e’ stata una lucertola nel sottosella del motorino, siccome mi faceva schifo stanarla ho guidato pensando a sto rettile che mi passeggiava sulla schiena.
    (3) non sono capace di svegliarmi e uscire. Ho bisogno di almeno un’ora di decantamento, come il vino.
    (4) Non so mentire. Zero. Mi viene da ridere.
    (5) Non so portare rancore e giuro che a volte sarebbe invece il caso. Pero’ in effetti le corna al mio ex marito non gliele ho mai perdonate.
    (6) Non so tacere. Quando vivo o assisto ad un’ingiustizia lo devo dire.
    (7) Non so fare buon viso a cattivo gioco. E’ piu’ forte di me. Quindi da 4, 5, 6, 7 avrai dedotto che sono una farloccona che me ne puoi fare di ogni.
    (8) Ho i capelli piu’ o meno lunghi da sempre ma non sono capace di sistemarli in acconciature, le mie mani creano lo svuotatasche in testa anche in questo caso.
    (9) Anche io sono negata con la manicure e la pedicure, ma nonostante questo ho una collezione di duecento smalti di colore variabile tra il bianco avorio e il rosa pallido.
    (10) Non so resistere alle tentazioni. E difficilmente me ne pento.

    E anche le mie chiavi di ricerca sono banalissime, ne sento alcune eccezionali, ma che invidia!! Ciao, e ad maiora!

    1. lo svuotatasche in testa è meraviglioso. le chiavi di ricerca banali sono un problema da risolvere. è che tra i primi dieci risultati vengono fuori solo quelle. ma come si fa a visualizzare gli altri? qualcuno lo sa?

  10. 1. Non so fare benzina all’automatico. Sono arrivata al punto che, se non c’è mio marito, con qualche pretesto mi porto dietro amici in grado di espletare la complessa funzione.
    2. Non so fare gli orli ai pantaloni. E me ne cruccio, perché odio i tempi di attesa della sarta per poter mettere i calzoni nuovi.
    3. Non so fare il backup del computer. Di conseguenza, praticamente tutta la mia vita, personale e professionale, è A RISCHIO!!!
    4. Non so farmi la riga con l’eyeliner. Tutte le volte che ci provo (e che cancellarla implicherebbe un ritardo improponibile) mi viene un’aria strabica.
    5. Non so addormentare mio figlio di quasi tre anni. Diosialodato si è sempre addormentato da solo, nel lettino, dopo la nostra routine.
    6. Non sono capace di controllare la mia mania per le borse: ne ho tante, troppe!, ma diciamocelo, quella perfetta non l’ho ancora trovata.
    7. Non so tenere a freno la lingua. Ogni tanto mi scappano osservazioni che in un nanosecondo distruggono i risultati di lunghi e faticosi sforzi diplomatici, miei ed altrui.
    8. Non so fare finta di non saper fare una cosa per evitare di farla. Anzi, sono una di quelle polle che fanno tutto, lì per lì si sentono anche tanto brave per aver riparatolalavatrice/resettatoildecoder/sbloccatoilcomputer. Poi però mi rendo conto di quanto sia idiota ostentare il multitasking. Che serve sì, ma deve essere tenuto segreto.
    9. Non so camminare con i sandali con il tacco a spillo. Con le scarpe chiuse sì, ma con i sandali non c’è verso.
    10. Non so fare la mamma perfetta. Non ho tempo per fare torte, per scoprire i soprannomi delle maestre, per raccogliere i soldi del regalo di fine anno all’asilo. E non so neanche costruire giocattoli di legno bio dipinti con colori atossici. (Però quando guardo Cars con il mio bimbo ci divertiamo da matti. E i miei castelli fatti con la Lego sono supergalattici).

  11. 1. non so non dire alle persone che mi stanno sulle palle che mi stanno sulle palle
    2. non so camminare sui tacchi sena sembrare un’oca al pascolo, e continuo a pascolare
    3. non riesco a fare le meringhe nonostante mi intigni a farle almeno tre volte l’anno. mi vengono sempre basse appiccicattice e marroncine.
    4. non riesco a dire più di tre frasi senza sbagliare una parola. tipo che dico una parola che non centra una cippa lippa perchè mentre ti rispondo sto pensando alla lista della spesa.
    5. non riesco a rifare il letto secondo standard decenti (e mi piace così)
    6. a fare la spesa senza la lista, a meno di scordarmi 10 cose e comprarne altre 20 che credevo finite e invece ho le scorte!
    7. ad arrivare in ritardo ad un appuntamento. anzi manco in orario: proprio in anticipo. una poverina insomma…
    8. ad andare a letto quando c’ho sonno fregandomene della lavatrice da fare/stendere, dei panni da sistemare, ecc…
    9. a pagare in tempo l’affitto e giuro che non faccio a posta ma proprio mi scordo!
    10. a stirare decentemente una camicia che sia una… diciamo che sono per il look stropicciato.

    per ora mi pare che ci siamo… per ora…

    1. Paola! non riesco a inserire commenti. metto qui la mia lista.
      allora:
      sulle torte andiamo bene, ne sforno un paio alla settimana perchè mi piace e so cosa ci metto dentro.

      le cose che non so fare sono una marea!ne seleziono cinque:

      1.non so essere diplomatica, al massimo riesco a stare zitta, ma si vede tutto dalla faccia!!
      2.non so tagliare i capelli ai bambini, non l’ho mai fatto e mai lo farò: li porto da JLD. i miei invece li lascio crescere.
      3.non riesco a non incazzarmi più volte al giorno. facendo l’insegnante alle medie, ho parecchie occasioni x farlo, tra alunni e colleghe..
      4.non so cucire, tagliare, ricamare ecc ecc
      5.non so darmi pace per i mali del mondo

  12. Non so fare:
    1) Eliminare la piega sulle maniche delle camice mentre le stiro. Metterle così, no?
    2) Familiarizzare con i telecomandi. Io sospetto di loro e loro temono che io li lanci.
    3) La french manicure, ma pure l’italian, la english,….
    4) Ingoiare i rospi. Li risputo sempre fuori, spesso addosso a chi non dovrei.
    5) Uscire dall’acqua con i capelli lisci, muovere la testa per asciugare la chioma, aspettare che i capelli tornino giù lisci come spaghetti. ( Che ti ha fatto la contro permanente? Fattela, no?).
    6) Ricordare dove ho messo le cose.
    7) Riunire i calzini spaiati. ( Shhhh, parlate sottovoce. Credo che le lavatrici li mangino. Ma non ditelo a vostro marito).
    8) Credere in chi mi ha tradito.
    9) Non invidiare quella gran culo di Cenerentola.
    10) Resistere alle tentazioni.
    Posso continuare?

  13. ehm… come decimo punto potresti aggiungere: non so contare fino a 10, perchè hai citato solo 9 punti!!!!!!!
    sarcasmo a parte, abbiamo in comune i punti: 1, 2, 3, 4 e 9.
    per gli altri 5 nella mia lista metto:
    – non so stirare le camicie da uomo. non ho proprio idea di come si faccia
    – non so cucire, al massimo attacco un bottone ma più in là non arrivo
    – non so tenere gli occhi aperti sottacqua senza occhialini.
    – non so gonfiare le ruote della bicicletta (quando richiudo il tappino mi si risgonfia sempre)
    – non so usare il blackberry (ma questo è più un rifiuto, peraltro strano perchè di solito con la tecnologia ho un buon rapporto

    ma ci sono talmente tante cose che so fare bene (!!!!!! ^_^) che di queste nessuno se ne accorge!

    1. ciao! se ti riferisci a me: il primo punto è esattamente all’inizio del post, e poi – come ho scritto – ci sono gli altri nove. uno+nove=10=non sai leggere=undicesimo punto della tua lista! naturalmente è una battuta, spero tu sia una persona spiritosa! :-)

  14. Non so:
    1)parcheggiare, a meno che gli spazi non siano enormi e il parcheggio a spina di pesce;
    2)fare benzina all’automatico, di solito vado dove ci sono comunque i benzinai e facendo gli occhi dolci chiedo se mi possono aiutare, passando x una mentecatta;
    3)smacchiare le tovaglie, e quando le macchio mi prende lo sconforto;
    4)far finta che la persona che ho davanti mi stia sul c**o, mi si legge in faccia;
    5)divertirmi quando faccio la spesa, lo considero un supplizio;
    6)fare a meno di fissare inorridita le amichette di mio figlio che a due anni vengono conciate come veline;
    7)fare a meno di leggere prima di dormire;
    8)rinunciare allo spuntino di metà mattina, e metà pomeriggio!;
    9)guardare la tv per più di mezz’ora di seguito senza stufarmi;
    10)distrarmi, sempre!
    Chiara

    1. veramente non sai distrarti? farei volentieri un cambio parziale con te – un po’ delle mie distrazioni in cambio di un po’ della tua concentrazione

  15. 1. la spesa: compro compro, e la sera non so mai cosa preparare da mangiare;
    2. i conti a mente: appena comincio, mi si chiude il cervello e sparo cifre a caso per darmi un tono;
    3. parcheggiare e in generale guidare alla presenza di mio marito: quando sto da sola sono schumacher, ma quando c’è lui sono peggio del vecchietto che ti si piazza davanti quando hai fretta;
    4. fare amicizia con le mamme e le maestre dell’asilo: lo so, sono ripetitiva, ma è l’assillo in questo periodo, ho un muro davanti, eppure mi sono sempre reputata simpatica;
    5. togliere la cacca dal culetto del piccolo: la grande mi faceva la cacca nel vasino come un orologio già a sei mesi, con lui non c’è verso e io non riesco a pulirlo senza spargerla ovunque, ovviamente soprattutto sulla mia maglia appena pulita;
    6. cucinare senza usare tutta l’attrezzatura da cucina, anche quella che non serve, con puntuale cazziatone di mia madre se capita là per caso (per un piatto di spaghetti sporco come per un pranzo da 12 persone);
    7.camminare senza cadere, soprattutto se ho i tacchi (anche di mezzo cm): sono famosa per i miei tripli carpiati con avvitamento, da cui mi rialzo sempre con la stessa aria vaghissima (una volta ero pure al cellulare con mio marito e pensava mi avessero messo sotto con la macchina);
    8. non piangere quando vedo un film o qualsiasi cosa sia anche vagamente commovente (ultimamente piango anche quando leggono la lettere della tata di SOS TATA, per dire);
    9.non piangere/2 quando mi arrabbio: è il mio grande cruccio, quando sono tanto arrabbiata non so sfogare la rabbia se non con pianto, e più piango e più mi sento cretina, e più arrabbio e più piango, un disastro insomma;
    10.stare in silenzio quando non si ha nulla da dire. devo riempire quel vuoto e dire qualcosa, anche scema e inutile, è più forte di me.

  16. Ciao passo di qui dal blog di Fairycreativa, mi sono messa a leggere il tuo post e quasi tutti i tuoi commenti… è stato come dire, interessante.
    A presto
    Anna

  17. Non so
    1 nuotare , ho la fobia Dell acqua , da piccola sono caduta dal gommone di mio papa’ e non mi sono mai ripresa
    2 cucinare : brucio tutto , dimentico il sale , le bistecche
    impanate perdono l impanatura
    3 frequentare i suoceri , sono saccenti e invadenti
    4 curare i fiori : muoiono sempre di sete
    5 ignorare i commenti cattivelli di mia madre , litighiamo spesso , purtroppo
    6 non arrabbiarmi quando il mio non si addormenta anche se ha sonno
    7 a mascherare i miei sentimenti , mi si legge tutto in viso , e a volte e’ scomodo
    8 dire le bugie a marito , lo amo troppo
    9 a staccarmi da un sito di mamme , mi fa un sacco compagnia e l ho scoperto grazie al libro
    Ero una brava mamma
    10 a praticare uno sport , non mi piace

  18. 1) non so tenere in pari la pigna di panni da stirare
    2) non so piegare camice e magliette decentemente, che siano stirate o no
    3) non so parcheggiare a spina di pesce in meno di quattro manovre
    4) non so stare in panciolle, a guardare la tv senza fare niente
    5) non so cucinare il pesce né qualunque cosa di fritto
    6) non so dimenticare certi sgarbi subiti
    7) non so nuotare anche se vado nell’acqua alta dove non tocco. Diciamo che sguazzo.
    8) non sono capace di mantenere il peso ideale per più di sei-otto mesi. Mi lascio prendere dalle tentazioni (panna montata, mascarpone, torte, anche solo l’ovetto sbattuto con lo zucchero) e dalle depressioni notturne e recupero in breve tempo quello che ho perso con fatica
    9) non sono capace di tenere pulite le lenti degli occhiali da vista e cammino spesso immersa nella nebbia
    10) non sono capace di dire no ai miei figli quando mi chiedono di costruire piste per le biglie o castelli di sabbia, riducendomi peggio di un bambino (maschio) di tre anni.

  19. 1) Trovo enormi difficoltà nell’accendere un televisore. Non ho mai imparato ad usare un videoregistratore, per fortuna non si usa più;
    2) Non so praticamente contare. Ho difficoltà anche con alcune calcolatrici. Se devo fare operazioni difficili come 30 diviso 12 apro un foglio di Excel. Quando alle elementari hanno fatto le divisioni con due cifre, avevo l’appendicite. Alle superiori c’erano 2 ore di matematica al sabato ma purtroppo era il mio giorno libero.
    3)Ci sono persone alle quali non riesco a dire di no. Mai. Uno è mio fratello, che mi sfrutta a manetta.
    4) Non so gestire un’auto. Qualunque cosa, dal cambio gomme, al collaudo al fare benzina mi manda fuori di testa.
    5) Sono abbastanza incostante. Per questo termino qui la lista.

  20. Non so:
    1) mettere in ordine bene, per quanto mi sforzi c’è sempre un particolare fuori posto che distrugge tutto l’armonico ordine restante
    2) mettere il fancazzismo davanti al dovere. mai mai mai, non ci riesco. Ahimè.
    3) fare l’arrosto
    4) guardare una serie TV senza perdermene una o più puntate per strada
    5) scegliere un cappello decente e che mi stia bene
    6) camminare su un tacco 12
    7) fare la gatta morta / femme fatale
    8) tacere quando dovrei
    9) fare la U con la lingua
    10) non avere lividi sul corpo (e non so nemmeno giustificarli il più delle volte)

    1. la capacità di fare U con la lingua dipende dalla presenza di un gene! se non ce l’hai,non puoi fare la U.

      mi hai fatto venire in mente non so perchè, che la cosa che so fare meno delle altre è rilassarmi.

  21. vediamo un pò…:
    1)non so contare fino a 10 (neanche fino a 5) prima di reagire/incazzarmi come una bestia
    2)non so mettere in castigo i figli,o meglio ce li metto e loro o giocano in camera o escono dal castigo,dicesi “castigo mal cagato”
    3)non so organizzarmi con la spesa/cena..all’ultimo vago per il super buttando le solite cose a caso nel carrello/cestino
    4)non so ritrovare entrambe le calze mie o dei bimbi dopo la lavatrice
    5)non so scrivere al computer e contemporaneamente parlare al telefono
    6)non so praparare dolci (e varie altre cose da mangiare!!)
    7)non so rispondere in modo esaustivo e coerente ad alcune domande esistenziali dei bimbi..tipo”chi è il papa?”,”ma io morirò tra tanto tempo?”,”il nonno che è morto è uno scheletro?come fa a mangiare,parlare,vederci dalla tomba?e se è morto perchè gli portiamo dei fiori se tanto non li vede”?ecc…
    8)non so “legare” i bimbi nei seggiolini auto senza smadonnare ogni volta
    9)non so accettare le critiche,mi offendo!!
    10)non so…come diavolo fanno quelle che hanno 3,4 o più figli!!!!!ciao a tutte
    Isabella

  22. Non so:
    1)nuotare decentemente, aprire gli occhi sott’acqua ecc. Insomma sto a galla ma in una maniera ridicola di cui mi vergogno.
    2)stirare le camicie
    3)farmi scivolare addosso le cose e pertanto continuo ad arrovellarmi sullo stesso problema fino allo sfinimento
    4)non farmi prendere dall’agitazione quando mio figlio non mangia: e c’è da dire che mangia molto volentieri e non è per nulla difficile a tavola, ma c’è poco da fare quando non vuole mangiare mi assale un’ansia del tutto irrazionale
    5)toccare la carne rossa cruda senza schifarmi
    6)mentire: non sono mai riuscita a farlo, neanche le bugie buone
    7)fare shopping; quando devo comprare qualcosa da vestire entro nel panico
    8)andare nei centri commerciali senza farmi venire il mal di testa
    9)finire di leggere un libro che non mi piace
    10)valorizzare me e il mio lavoro, però mi sa come buona parte delle donne :-(

    ciao a tutte
    francesca

  23. non so …
    1- shopping moderato, comprerei di tutto.
    2- far finta di niente su tante cose, ci penso e ci ripenso e quando non ci penso più da u pò inizio a ripensarci.
    3- andare a dormire senza aver dato un occhiata a FB
    4- scrivere una frase decente, utilizzando bene congiuntivi e via dicendo, la grammatica mi è stata negata fin da giovane come farò ad aiutare i miei figli?
    5- fare le sottrazioni, questo l’ho capito solo ieri, ho provato a farne una e è stato un dramma
    6- fare le torte, mai fatta una
    7- ad aggiornare il mio blog, è stato abbandonato da quando è arrivato il Leoncione
    8- mangiare il minestrone di mia suocera, mi fa schifo
    9- essere coerente col Sonte e farmi ascoltare, spesso è una piccola bestia allo stato brado
    10- pulire casa prima che diventi una bomba batteriologica

  24. Noooo, difficilissimo metterne SOLO 10…provo:
    1) non so scegliere le migliori 10 cose che non so fare, insomma, ce ne sono molte di più!
    2) non so cucinare senza assaggiare compulsivamente una serie di volte (e infatti sono ciccia), e il tutto senza seguire una ricetta alla lettera, ma solo a spanne
    3) non so mantenere la concentrazione a lungo: i miei neuroni filano e fondono dopo brevi ed intensi momenti. E quindi lunga pausa, concentrazione, lunga pausa, concentrazione. Ma quando concentro, concentro!
    4)non so abbinare i vestiti alle scarpe. Una roba inarrivabile!
    5)Non so attendere pazientemente, voglio tutto e subito. Per poi stufarmi presto e non volerlo più.
    (signùr, dai primi 5 punti, sono già proprio una persona orrenda…)
    6) non so resistere alla tentazione di stuzzicare mia madre, e finiamo sempre nel battibecco. Anche su cose i-nu-ti-li.
    7) non so resistere alle moine delle bestie di casa (gatti, ndr): dico “no, no, no” e poi gli dò il cibo che sto mangiando e che volevano. Educativo… chissà come sarà con un figlio??
    8)non riesco ad evitare di dire la mia, anche quando l’argomento di conversazione non è il mio forte, la tentazione è di intervenire con un qualsiasi “io, invece,….”. Ma ci sto lavorando, davvero. Ora 1 volta su dieci riesco. Dai, dai, che ce la faccio!
    9) non so stare a letto fino a tardi, ad una certa ora comincio a scalciare stile sandra mondaini per svegliare il maritozzo, perchè non mi va di alzarmi da sola! (la colazione da soli va bene solo in vacanza o quando si è davvero di corsa. Se no è brutta)
    10) (ce l’ho fatta a sceglierli??!) non so essere costante nel fare cose per me stessa: mi incremo con regolarità per tre sere, e poi passa di nuovo un mese di aridità di gomiti e gambe; oppure mi impongo l’ordine supremo nell’armadio, dopo grande fatica per ricrearlo, e la cosa dura 3-4 ore; poi lo sfascio!

    Non ho il coraggio di rileggermi, mi sto sul culo da sola già solo per gli ultimi tre punti!

    1. io stiro il minimo indispensabile e santa asiugatrice mi aiuta nell’opera di non-stiraggio!!! il resto tipo camicie del marito lo fa amorelvolmente mia suocera io con due nanetti non ce la possso fare!

  25. mi piace questa sfida! Mi cimento, mi cimento anche io.
    1) la prima ci accomuna: non so concentrarmi. Se devo scrivere un pezzo aspetto l’ultimo minuto prima della consegna e nel frattempo ho fatto tutto quello che potevo o non potevo immaginare di fare. Anche cambiare le lenzuola del letto e pulire la lettiera del gatto. Fosse una malattia professionale?
    2) Non so essere ordinata. Quando ci provo divento isterica e rompipalle.
    3) non so fare shopping sfrenato per me. Compenso con quello per mia figlia però…
    4) Non so evitare di farmi assegnare compiti ingrati. Rasento l’idiozia guarda.
    5) Non sono capace di prendere le cose con leggerezza: se mi fai uno sgarbo nella migliore delle ipotesi mi viene il mal di stomaco. Nella peggiore…beh, inizia a scappare perché la mia ira è temibile (da buon toro…). In compenso sto limitando il numero delle cose che davvero mi fanno inca..are e lo ritengo un gran risultato.
    6) Non sono capace di entrare in una libreria e uscirne senza aver comprato nulla. Stesso problema con i negozi di belle arti.
    7) Non mi sento in grado di cambiare colore ai capelli. A me piace il mio, allora? Per qualcuno è un problema?
    8) Non sono capace di rinunciare a scarpe con il tacco. Detto questo, non penso sia un difetto nonostante il metrottantaeunpo’.
    9)Non so portare borse piccole: ho bisogno della mia copertina di Linus sempre con me (ehm…un po’ più della copertina visto che la borsa pesa sempre oltre i 2 chili)
    10) oddio, già l’ultimo punto? Ci metto questo allora: non sono capace di essere ipocrita o tirchia con le amicizie e a volte ci resto scottata.

  26. bellissimo sto post:)

    1)non so nuotare, anzi peggio ,non so nemmeno stare a galla
    2)non so soffiarmi il naso con una mano sola
    3) non so cucinare, faccio sempre le solite 4 cose e mi vengono anche male a volte
    4)non mi so organizzare in casa, giro giro giro come una trottola, quasi a vuoto e combino poco o niente
    5)non so dimenticare certe parole
    6)non riesco ad aprire le uova senza sentirmi schifata, idem nel toccare la carne cruda (poi mangio entrambi eh…)
    7)non so essere costante quando faccio una cura, quando inizio un corso di ginnastica (le rare volte), quando compro una crema per il corpo che va messa ogni giorno per tot giorni
    8)non riesco a non leggere, devo sempre leggere qualcosa, soprattutto se son sola…mentre mangio,mentre sono in bagno, mentre guardo la tv, mentre aspetto PiccoloU fuori dall’asilo…sia anche solo un giornaletto stupido io DEVO leggere qualcosa
    9)non so fare calcoli troppo complicati a mente, soprattutto le divisioni
    10)non so smacchiare le cose, per cui quando PiccoloU si macchia la maglietta di cioccolata (e stai sicura che è una maglietta bianca!!) mi prende male

    di sicuro ce ne sono altre ma al momento non mi vengono in mente :)

  27. 1. Mi perdo, soprattutto guidando, ma non solo. Di solito uscendo da un edificio vado dalla parte opposta a quella da cui sono arrivata, pur dovendo tornare a casa.

    2. Non riesco a toccarmi le mani dietro la schiena se tengo sollevato il gomito sinistro mentre il gomito destro sta in basso. Il contrario mi riesce benissimo.

    3. Non sono costante. Cose che ho mollato subito, ma subito-subito eh: l’università, la palestra, il mio primo lavoro da impiegata, la mia carriera da pubblicitaria, il volontariato, un romanzo. In compenso leggo tanto e quasi sempre finisco i libri, ma poi li dimentico subito (c’entra?)

    4. Non riesco ad essere decisa. Quando entra il capo in ufficio vado in confusione e comincio a biascicare le parole e non mi capisce, generando un effetto a catena per cui lui chiede cos’ho detto e io vorrei scappare via. E non ho 14 anni.

    5. Non riesco a fare amicizia. Ho frequentato, ad esempio, corso preparto, ginnastica in acqua per gestanti, asilo nido e non ho nemmeno un numero di cell di un’altra mamma. (oddio, più scrivo più sembro un mostro).

    6. Non ho autostima. Se hai letto fin qua te lo puoi immaginare. (“se hai letto fin qua”… Appunto)

    7. Non so fermarmi, divento compulsiva. Se mi prende il trip della golosità, quel vasetto di Nutella lo devo finire, qualunque sia la dimensione. Se mi prende bene una serie di ER va finito il cofanetto nel minore tempo possibile (e gongolo con le scritte tipo: durata circa 700 minuti). Se un uomo… Vabbè, ormai è un pezzo che ho poco tempo per il sesso :)

    8. Non so essere morbida nei confronti degli altri. Se i colleghi, o gli amici, o i familiari fanno qualche scivolone, sbagliano, sparlano o si allargano, io tengo rancore per sempre (d’altra parte sono donna e posso farlo, come disse Margie a Lisa e come dirò un giorno a mia figlia)? Ecco, il pater familias è in ritardo…. La pagherà per settimane :)

    9. Non so seguire una dieta… Forse è colpa della Nutella del punto 7

    10. Non so rispondere sagacemente sui blog. Mi viene sempre da scrivere “brava, divertentissimo” ma non è granché utile per nessuno

  28. Anch’io, anch’io!
    1) non so smettere di mangiarmi le unghie. Considerando che ci provo dall’eta’ di circa 5 anni, potrei ripetere questo punto per i successivi nove e non avrei comunque reso giustizia ai numerosi tentativi e alla relativa frustrazione.
    2) non so uccidere gli insetti, nemmeno le formiche. Figuriamoci gli altri animali. In casi estremi, tipo ragnone sul letto, assoldo mio marito sentendomi comunque un filino in colpa. Lui di risposta mi ha soprannominato Toto’ (Riina…). Va da se’, che sono diventata vegetariana.
    3) non so essere coerente. Infatti mi piacciono da impazzire gli hamburger, da quando ho scoperto quelli che fanno qui in nordamerica.
    4) non so ricamare o cucire o lavorare a maglia.
    5) non riesco a non leggere qualunque cosa mi capiti a tiro, dall’etichetta dello shampoo mentre mi faccio la doccia al tubetto del dentifricio mentre mi lavo i denti. Il risultato e’ che so come si dice “carie” in almeno quattro lingue.
    6) non so calcolare le percentuali. Quando vedo un vestito in saldo al 30% per me equivale a “un po’ di soldi in meno rispetto al prezzo sull’etichetta”. Anche in questo caso spesso assoldo mio marito per il calcolo.
    7) non so prendere le scale mobili, o meglio mi devo concentrare molto per non inciampare nel primo gradino. E dire che si vede gente che le prende parlando al telefonino o chiacchierando con il vicino. Misteri.
    8) non so trattenere le lacrime. Quando sento che affiorano, so per certo che usciranno. Ma come si fa? C’e’ un meccanismo particolare da attivare?
    9) non so tuffarmi di testa. Da piccola ci riuscivo, adesso mi e’ venuta paura.
    9) non so giocare a calcetto o calcio balilla o come diavolo si chiama quell’aggeggio infernale. Impossibile governare quelle manopole e relativi giocatori. Ammetto pero’ di avere avuto la forte tentazione di comprarmene uno quando a New York ho visto quello in cui al posto dei giocatori c’erano le Barbie. Ecco, ennesima riprova che non so essere coerente.

    Roberta

  29. 1. Non riesco mai a imbroccare gli orari delle visite mediche e degli appuntamenti in genere: parto con la sicurezza assoluta che la visita sia stata fissata ad un certo orario, salvo poi venire fulminata dal dubbio all’ultimo momento e scoprire, dopo rapido controllo, che era mezz’ora prima o due giorni dopo (ovviamente incasinando a catena anche le persone preposte a tenermi i figli). Il massimo è stato ad una visita con lista d’attesa piuttosto lunga, alla quale (sbagliando clamorosamente a leggere il foglio) mi sono presentata il giorno e l’ora giusti… ma dell’anno prima.

    2. Non riesco mai a ricordarmi di guardare l’agenda su cui pure segno diligentemente tutto: il risultato di ciò lo avete letto al punto 1.

    3. Sono assolutamente incapace di fare la spesa come una persona normale (incombenza che odio, peraltro). E qui posso fornire svariati esempi: passo dal girare il supermercato avanti e indietro duecento volte per complessivi 120 km. rincorrendo un articolo o l’altro, al dimenticare regolarmente la lista della spesa e ovviamente comprare milioni di cose che non servono, all’accorgermi di non aver pesato la verdura DOPO avere scaricato tutto il contenuto del carrello sul nastro della cassa, e altre varie amenità che vi risparmio.

    4. Non riesco a fare a meno di leggere prima di dormire, a qualsiasi ora vada a letto e anche se sto cascando dal sonno. Di solito il risultato è quello di leggere le stesse due righe per dodici volte senza capirle, prima di essere risvegliata bruscamente dalla caduta del libro sul naso.

    5. In cucina me la cavo abbastanza, ma le patate lesse mi vengono sempre uno schifo, o mezze crude o spappolate. Esisterà una via di mezzo? Mah, non mi è dato saperlo.

    6. Non riesco a perdere quei maledetti chili rimastimi collocati strategicamente sulla panza, in conseguenza dei quali capita abbastanza di frequente che perfetti sconosciuti mi chiedano quando sarà il lieto evento (fancù silenziosi che partono).

    7. Non riesco a trovare uno straccio di attività sportiva che mi piaccia, e quand’anche la trovassi sono sicura che ci metterei anni prima di decidere di iscrivermi.

    8. Non riesco ad ignorare quel carognissimo vasetto di Nutella che mi chiama incessantemente dalla credenza.

    9. Non riesco assolutamente a domare il casino che regna sovrano in casa mia e che sembra vivere di vita propria nonostante i miei (blandi, devo dire) tentativi di opposizione.

    10. Quando ho la malaugurata idea di andare su internet, anche con i migliori propositi di legiucchiare qualcosina e poi basta, non riesco mai a smettere ad orari decenti. Per l’appunto, porca vacca, ora sono le 2.10 e sarebbe anche il caso che andassi a letto… ‘Notte.

    Mommybabu

  30. 1) Non so guidare decentemente, ma mi sono specializzata in frenate emetiche.
    2) Non so dire di no: non riesco a mandare a quel paese neppure la più molesta delle vicine di casa.
    3)Non riesco a distinguere la destra dalla sinistra senza pensarci bene. La mia regola, anzi, è: “se pensi sia destra, allora è sinistra”. ^_^
    4) Non so bere senza strozzarmi/tossire/spruzzare. Ormai mi strozzo con un à plomb molto signorile e British.
    5) Non so depilarmi le sopracciglia, infatti dicono che abbia gli occhi sotto quei cespugli, ma non ci sono le prove.
    6) Non riesco a mangiare senza macchiarmi i vestiti (e dopo è dura fare la predica ai bambini).
    7) Non riesco a fare la K maiuscola corsiva (conta?)
    8) Non so aprire un pacco di pan carrè senza squarciare la plastica e farlo diventare raffermo.
    9) Non riesco a rispondere per le rime ai prevaricatori.
    10) Non riesco a sentirmi sicura di me (e questo mi brucia tanto).

    A. R.

  31. 1) Non so dire di no
    2) Non so vivere senza sensi di colpa
    3) Non so fare benzina al self-service
    4) Non so sostenere conversazioni di circostanza
    5) Non riesco a staccarmi dai giochini su face
    6) Non so ballare
    7) Non so perdonare
    8) Non so parcheggiare a marcia indietro fra 2 auto
    9) Non so chiedere favori
    10) Non so vivere la mia vita con serenità

  32. cominciamo:
    1. non so fare il pan di spagna, tutti dicono che è la torta più facile del mondo, ma niente da fare, a me vien fuori una frittata!
    2.non so parcheggiare: piuttosto metto la macchina a 1 km di distanza ma nemmeno ci provo. ora do la colpa alla station wagon, ma non so se con una smart cambierebbe qualcosa
    3. non so pulire il pesce o meglio una volta me lo pulivo ma da quando conosco mio marito e per immenso amore me lo fa lui, io non mi ci metto più e non lo so più fare
    4. non so lasciar vivere nel disordine mio marito. lo minaccio sempre di non mettergli a posto neanche un calzino ma niente da fare, alla fine riordino
    5. non ricordo dove metto le cose e finisco per perdere tutto per poi ritrovarle dopo anni esattamente dove avrebbero dovuto essere
    6.mio marito, interrogato sui punti di questa lista mi ha prima illusa di non sapere cosa dire, quasi mi credesse una moderna wonder-mamma-moglie, poi mi fa “ah, non sai uccidere le formiche”(nel senso di schiacciarle con le dita). in effetti è vero, mi fa un pò schifo…
    7. non so trattenermi dal piangere di fronte al cartone “il re leone”, anche se sento la canzone alla radio partono fiumi e fiumi di lacrime. da poco l’abbiamo comprato per la belva e io dopo un pò sono andata a stirare
    8. non so far addormentare la mia bestiolina nel suo letto. ci provo e ci riprovo ma alla fine vince lei, la addormento in braccio e poi la metto a letto. tata lucia non approverebbe!
    9. non so far vivere le piante: poveracce con me muoiono anche le piante grasse
    10. come avrete notato non so chiamare mia figlia con nomi che non ricordino bestie mitologiche o film horror: è lei che mi ispira

    mentre scrivo questo commento con la piccola regan in braccio, si è addormentata (vedi punti 8 e 10). vado a metterla a letto!

    francy

  33. 1. non so fare i conti a mente, sono discalculica e l’ho scoperto solo alla soglia dei 30 anni!

    2. non posso evitare di ascoltare i discorsi altrui.

    3. non riesco a non accendermi in una discussione, anche se si parla di cucina!

    4. non riesco a comprare solo ciò che mi serve quando vado a fare shopping, sia per me che per i miei figli.

    5. non posso prepararmi per un viaggio senza una serie di liste.

    6. se dimentico la lista della spesa al supermercato vado in panico e posso anche tornarmene a casa.

    7. non riesco a non perdere la pazienza con mio figlio di 2 anni, anche se ogni volta mi ripeto che devo impegnarmi.

    8. non posso vivere senza internet, nemmeno in vacanza.

    9. non so mantenere i buoni propositi (“mangio solo 1 biscotto” e finisco per mangiarne 12!)

    10. non sono capace di scrivere bene per permettermi di aprire un blog e un po’ mi dispiace.

    ciao!

  34. Eccomi!

    1) Non so essere paziente con il mio pulcino di quasi tre anni. L’altro giorno ero a casa con la febbre, la tonsillite e un gran mal di testa, lui mi è saltato intorno tutto il tempo, deliziandomi con qualche morsetto qua e là, con aggiunta di manate a tamburo. Quando ho pianto, mi ha portato un pezzetto di carta igienica per asciugarmi le lacrime.

    2) Non so vivere senza liste. L’ho sempre fatto sin da quando ero bambina. Vivo di post-it.

    3) Non so guidare in autostrada, e quando lo devo fare per forza prego coi sudori che non mi succeda nulla di grave. In realtà, l’unico mezzo di trasporto che tollero è il treno. Odio anche l’aereo.

    4) Non sono mai stata brava agli esami orali/interrogazioni. Per quanto avessi studiato, alla prima domanda era come se mi avessero parlato in una lingua straniera.

    5) Non so mettermi a dieta. Per perdere i chili di troppo dopo la gravidanza ci ho messo due anni, e la panzetta è ancora lì. Al mio bimbo però piace e ci affonda le manocce con piacere.

    6) Non tollero bene lo stress. Se ho troppe cose da fare allo stesso tempo mi vengono gli attacchi di panico.

    7) Non sono creativa. Ammiro le donne che riescono ad abbinare le tende coi cuscini del divano, che abbinano l’ombretto con le scarpe e gli occhiali, e organizzano feste favolose per il compleanno dei loro bambini con tanto di tavolo per i lavoretti.

    8) Non so suonare nessuno strumento come si deve. Ho fatto gli scout, e ho imparato a strimpellare la chitarra. Invidio chi sa suonare il pianoforte o il violino. Anche saper leggere la musica non sarebbe male.

    9) Non riesco ad addormentarmi la sera se anche la casa non è quieta. Per esempio, se ho un ospite che guarda la tv fino a tardi, o c’è la macchina lavastoviglie ancora in funzione, faccio fatica a rilassarmi. Lo dico sempre a mio marito: ad ora tarda anche la casa ha diritto di dormire, mica solo noi.

    10) Non ho memoria per i fatti storici, in particolare per la storia d’Italia. E questo è un punto dolente. Ho comprato un libro di storia che sta prendendo polvere da più di due anni. Ho più volte fatto figuracce terribili non sapendo rispondere alle domande più banali.

    Ciaooooo

  35. Oh che bello questo concorso!!!!!
    1. anche io non so sbucciare la frutta: per un motivo strano non ho mai imparato ad usare il coltello per questa evenienza quindi i frutti che si possono mangiare con la buccia li mangio così per gli altri o me li faccio sbucciare o mi arrangio togliendo chili di buccia e di polpa
    2. non so fare benzina al self service ho sempre paura di sbagliare (diesel o verde?), di mettere troppi soldi, di far uscire la benzina dal serbatoio del motorino…
    3. non so giocare a tennis e non so come funzionano i punteggi del tennis
    4. non so come funziona la regola del fuorigioco a calcio: non riesco ad impararla, è più forte di me
    5. non sono capace di parcheggiare sulla sinistra, sulla destra sì
    6. non sono capace di cucire i bottoni, ho sviluppato un metodo tutto mio che mia nonna quando mi vede mi maledice
    7. non so mettermi il mascara con la bocca chiusa e senza spalmarne almeno un po’ sulle palpebre
    8. non sono capace di essere complice negli scherzi: se qualcuno mi propone “dai quando arriva tizio facciamo finta di…”, appena arriva tizio io scoppio a ridere
    9. non riesco a dormire se le lenzuola sono ruvide
    10. questa fa sempre ridere le mie compagne di università: non riesco a ricordarmi certe cose se non ci costruisco sopra una storia. per esempio la differenza tra hdl e ldl. per ricordarmi che ldl è il colesterolo “cattivo” nella mia testa faccio “loooooooooooouu” con tonalità grave e mi ricordo che è pesante e quindi cattivo mentre per le hdl faccio “haiiiiiiiiiiiiiiii” con tonalità acuta leggera e quindi è il colesterolo buono.
    Ciao Paola insegnami a fare benzina!!!!!
    Gi

  36. il tuo libro fantastico è stato per me come avere un’amica vicina (che non avevo) mi ha aiutato tantissimo a superare momenti difficili.

    mhhh vediamo un pò, ci sono un sacco di cose che no so fare, scegliere è difficile :)

    1) non so cucinare i dolci, tutte le volte che li faccio o impazzisce la crema pasticciera (che mi hanno detto essere cosa rarissima) o esce sbilenca la torta oppure dimentico qualcosa per cui esce comunque uno schifo;
    2) anch’io come te non so farmi la manicure nè la pedicure ma ahimè mi rifiuto di andare dall’estetista che me le farebbe da dio e solo perchè non ho la pazienza di rimanere li ferma!
    3) non ricordo niente o quasi delle cose che ho studiato e che continuo a studiare, non so come finiscono in un buco nero proprio quando mi servono e devo andare a rivedermi tutto;
    4) potresti stare ore a spiegarmi concetti di economia ma non riuscirei comunque a capire niente, nonostante gli sforzi;
    5) non riesco a nascondere i miei sentimenti, mi si legge in faccia se una persona non mi piace o viceversa;
    6) non so mentire, per dire una semplice bugia ho bisogno di inventarmi una storia molto grossa di contorno e convincermi anch’io della sua veridicità, salvo poi dimenticarmi di tutto;
    7) non so truccarmi;
    8) mi riesce difficile chiedere aiuto;
    9) anch’io vivo in un’equilibrio instabile, in camera da letto faccio le curve strette e mi becco sempre colpi agli stinchi, lascio le portine dei mobili alti aperti non ricordo di averlo fatto e vado perennemente a sbattere;
    10) non riesco a capire quando mi stanno facendo uno scherzo, nel senso che ci metto un pò a capirlo, penso sempre che chi mi sta davanti mi sta dicendo la verità a meno che la bugia non sia enorme!

    ciao

  37. 1 non sono capace di girare la frittata, ci prova da anni ma ogni volta si rompe tutta e diventa un uovo strapazzato

    2 non so fare i conti, giá dal liceo la prof. Di matematica diceva a mia madre che mi mancavano le basi dalle scuole elementari.

    3 non sono capace di litigare con nessuno tranne che quotidianamente con mia madre.

    4non so pulire le scarpe e infatti sono sempre impolverate

    5 non so smacchiare i vestiti e soprattutto le tovaglie

    6 anche io non so concentrarmi e quando lavoravo- studiavo trovavo sempre un modo per perder tempo e rimandare all’ultimo momento.

    7 non so giocare a pallavolo e quando andavo a scuola, all’ ora di ginnastica mi buttavo sempre malata.

    8 non so parcheggiare la macchina di mio marito in garage e infatti la poverina ne porta svariati segni

    9 non so riparare niente in casa e soprattutto lascio passare un sacco di tempo prima di chiamare idraulica-elettricista-ecc

    10 non so camminare con i tacchi e vorrei tanto sapere come si fa a non distruggersi ii piedi e a non soffrire come i matti.

    Potrei proseguire ancora all’infinito…..;-)) grazie per i tuoi post troppo divertenti!!!

  38. 1. non sono capace di stendere la pizza nelle teglie, lo faccio sempre fare al compagno della mia vita, soprannominato Gennarino per l’occasione
    2. sono geneticamente impedita nei confronti degli sport, soprattutto quelli di squadra. per fortuna qualche anno fa ho scoperto lo yoga
    3. finché mio figlio non ha imparato a stare seduto da solo non ero capace di fargli il bagnetto da sola, dovevo per forza avere un aiuto da qualcuno più abile
    4. in generale ho zero manualità, in cucina me la cavo, ma in quanto a presentazioni siamo a livello bettola. sono anche riuscita a far sparire un tubetto di dentifricio nel water un volta, mi è saltato via dalle mani come fosse un’anguilla viva
    5. non so guidare in retromarcia, anche fare 5 metri mi scatena un’ansia incredibile, non so quale posizione adottare, quale specchietto guardare…
    6. non so cantare! sono la donna più stonata dell’universo, ma adoro cantare e il mio sogno di ragazzina era fare la corista in un gruppo rock. io canto lo stesso, ma il compagno della mia vita ogni volta se la ride perché dice che le canzoni cantate da me sono irriconoscibili!
    7. non so fare il cambio degli armadi: ogni volta non faccio altro che buttare via un sacco di roba che so che rimpiangerò al cambio di stagione successivo
    8. non riesco a non addormentarmi al cinema! Amo il cinema e in parte è il mio lavoro, ma per me ci vorrebbero le proiezioni delle 10 del mattino, a quelle serali cado in coma e mi incazzo come una belva quando mi risveglio sui titoli di coda
    9. non sono capace di cambiare i pannolini alle femmine! ho solo un figlio maschio e con le nipotine mi trovo in difficoltà
    10. non sono mai riuscita a leggere le istruzioni prima di usare un qualche nuovo aggeggio elettronico o elettrodomestico: di solito lo tolgo dalla confezione e pretendo di usarlo immediatamente e perfettamente, ovviamente con risultati imbarazzanti, tipo la prima volta che ho fatto il pane con la macchina del pane, mettendo ingredienti a caso in dosi flokloristiche…ne è uscita una roba immangiabile e quasi pensavo di restituire la macchina, poi mi è caduto l’occhio sul fatto che avevo completamente cannato il tipo di lievito da usare e l’ordine degli ingredienti…

    Però sono capace di leggere un sacco di blog interessanti e divertenti, tra cui questo 😉

  39. Sono io,la BimbaBraviccima,quelle con due bimbe piccole senza aiuti,quella che legge sempre e scrive sempre poco…mi hai fatta troppo sorridere con la storia della presa nel calcagno,quindi partecipo volentieri!!! 😀
    1)Sono Ipocondriaca,non passo un giorno della mia vita senza immaginare,visualizzare e descrivere tutte le malattie del mondo per le mie povere figliole.Le “bardo” (vesto eccessivamente,in toscano)anche a ferragosto e sono ossessionata dal rafreddore,quindi non la smetto mai di ipotizzare malanni appena presi.
    2)Da quando ero incinta della mia prima bambina,adoro i neonati e non posso fare a meno di ficcare il capo dentro ogni carrozzina che passa..magari non dico nulla,non importuno nè la mamma nè il bambino,però guardo,perchè mi fanno impazzire e li trovo bellissimi,sempre.
    3)Mi piace scuotere la tovaglia dal terrazzo e non posso farne a meno.In capo a quelli di sotto?Sì.Non sta bene?Sò anche questo,ma non riesco a non farlo
    4)Non posso fare a meno di fare il bagno al cane almeno una volta a settimana.Lo sò che le fa male..ma a me sembra sempre puzzolente!!!
    5)Compro sempre penne nuove perchè mi dispiace consumare quelle che ho,ho una decina di astucci pieni di penne bellissime,che in definitiva non riesco ad usare.
    6)Non sò chiedere scusa alle persone che amo e per assurdo,più tengo a qualcuno e più divento orgogliosa e bizzosa (capricciosa in toscano).
    7)etesto i succhi di frutta nei tetra pack e ogni volta che poi li compro mi da fastidio anche tenerli in mano e mi frulla sempre in testa questa stessa frase:”O chi è lo scemo che ha inventato sto porcaio??”
    8)Tre anni fa ho preso la scossa alla corrente.Niente di che,solo che da allora m’è rimasto un dolore al centro della mano,sul palmo.Da quel giorno non sopporto dover aggeggiare alle prese e al quadro elettrico.
    9)Non mi piace la cacciagione.Che fortuna,avere un babbo che caccia qualsiasi cosa respiri!!
    10)Quando ho il raffreddore tutti mi dicono di fare le “fumente”con l’origano..ed io ogni volta ci riprovo..salvo poi farmi prendere dal nervoso quando mi metto l’asciugamano in testa!!
    😀

    1. ahahah mi fa morire questa cosa della tovaglia sbattuta dal terrazzo! è una delle cose che farei anch’io, anche se vietata, se non fosse che vivo a piano terra

    2. Veeero!???!!!E’ bellissimo buttare il sudicio di sotto..una sodisfazione..e secondo me,è anche ecologico,la mia pattumiera si riempe molto più lentamente!!!!

  40. Ciao Paola!

    1. non so tenere in ordine il tavolo della sala, diventa immediatamente il deposito di qualsiasi cosa (bollette, libri, liste della spesa,…) e in generale non so fare tutte quelle cose da brava donnina (impiattare per bene la cena, decorare le stanze, servire il caffè con tazzine, tovagliolini e simili) è tutto un pò tirato via
    2. non so guardare il mio cassetto dell’intimo se non ha un ordine preciso e affinato negli anni (tutti i mutandoni, tutti i perizomi, tutti i neri, ecc…)
    3. non so scegliere un libro da leggere se non dietro regolare sorteggio
    4. non so andare in motorino
    5. non so suonare nessuno strumento nonostante ripetuti ed ostinati tentativi
    6. non so restare serena di fronte ai capricci insensati di mio figlio, tata Lucia non sarebbe per niente fiera di me…
    7. non so sorridere a mia suocera, ma non la odio…solo non mi viene
    8. non so fare velocemente le somme…ho ancora bisogno delle dita
    9. non so riconoscere immediatamente la destra e la sinistra, devo pensarci e in genere le mie indicazioni stradali sono…”gira di là” “vai di qua”
    10. non so andare in ferie serenamente, sono devastata dai sensi di colpa…almeno per le prime 12 ore

    MILENA

  41. Lista delle cose che NON so fare e che vorrei invece saper fare:
    1.Cantare e suonare: per il suonare non è un problema perché non ho strumenti in casa, ma cantare poiché comunque lo faccio, è un macello per chi mi sta vicino perché sono stonata come una campana (povera Gemma speriamo non prenda da me!);
    2.Avere più pazienza (soprattutto con Gemma): sembra di avere una scorta infinita e invece ha la durata di un cerino;
    3.Promozionare il mio lavoro: talpa talpa talpa !!!
    4.Fare amicizia con le altre mamme al parco: talpa talpa talpa !!! (si conoscono già tutte, sono tutte così c a r i n e, più che fare i compimenti ai loro bambini uno che deve fare?);
    5.Scegliere i vestiti da comprare: perché in negozio mi piacciono e quando torno a casa sembro una pissera e poi mi metto sempre la stessa roba ?
    6.I bomboloni: mi consolo quelli delle fiere;
    7.Parlare correntemente inglese: mi vergogno (talpa talpa talpa !!!) ma poi mi servirebbe davvero?
    8.Resistere ai richiami di Gemma: quando chiama al mattino, non resisto, al terzo mammaaaaaa, scatto giù dal letto, invece potrei continuare a poltrire altri 10 minuti;
    9.Lasciare le redini della cucina: nonostante si sia detto “cuciniamo insieme”
    10.non riesco a smettere di fare lavatrici e di stirare tutto anche le scarpe

    per ora questo ma non è detto che non ci torni su!!
    p.s. perchè non compare mai la mia foto accanto al nome?

  42. Ecco la mia lista:

    1) non sono capace di fare il tiramisù.
    O mi viene troppo secco, oppure i savoiardi galleggiano in una brodaglia ignobile.
    In compenso riesco a fare la torta a scacchiera.

    2) non sono capace di scegliere i meloni e le angurie maturi al punto giusto.
    Li annuso, li batto con le nocche, li sfrego, interrogo gli aruspici. Ma niente di fatto. O è marcio oppure crudo.
    Se mi capita quello giusto è solo perché me lo ha consigliato l’omino che li vende al mercato.
    Questo esclude ogni acquisto in autonomia.

    3) non sono capace di stare a dieta.
    E ne avrei bisogno. Solo il cielo sa quanto.
    Ma niente.
    E non conta il training che mi faccio, il focalizzare strafighe in costume, il guardare abiti favolosi in vetrina.
    Mi deprime ancora di più e mi consolo mangiando.
    Forse il punto è proprio questo…

    4) non sono più capace di andarmene a letto con la tavola da sbarazzare ed il lavello da vuotare.
    Sarà la mezza età, saranno i Baby Steps delle Flylady.. ma io la sera devo assolutamente sistemare la cucina e far brillare il lavello.
    Bei tempi quando era l’ultimo dei miei pensieri.
    Anzi, nemmeno l’ultimo, non ci pensavo proprio.

    5) non sono capace di immaginare la casa senza almeno una confezione di carta igienica di scorta.

    6) non sono mai stata capace di farmi obbedire dal Gatto.

    7) non sono capace di mettermi in pari con la roba che lavo e quella che stiro (dovrei stirare) per quanto mi riprometto di farlo.
    Ho anche cronometrato quanto ci metto a stirare un’intera lavatrice di biancheria. E non è poi tantissimo…
    Credo sia proprio un problema che ho con i capi di vestiario, perchè non so nemmeno fare una valigia (o borsa, o sacca, o sacchetto di nylon con dentro tre paia di mutande).

    8) non sono capace di guardare un telegiornale senza incazzarmi.. ops
    senza alterarmi un pochino.

    9) non sono capace di stirare le lenzuola.
    Troppo grandi, tempo di girarle che ti si è già stropicciata la parte appena fatta.
    E l’angolo della parte sotto? Come si stira?
    Io lo metto sul materasso e ci passo il ferro direttamente sopra.
    Del pezzo sopra stiro solo quello che si vede.

    10) non sono capace di guidare in autostrada (e grazie al cielo non sono l’unica a quanto leggo!)
    Mi terrorizza.
    Ho paura dei camion che escono in sorpasso, delle macchine che arrivano in sorpasso, della velocità, di mancare l’uscita, di immettermi in entrata.
    Lo stesso vale anche quando guidano gli altri.

    11) non sono capace di fermarmi.
    Mi rendo conto che ci sono tantissime cose che non sono capace di fare!
    Che tristezza.. sob!

  43. 1)non so camminare sui tacchi
    2)non so parcheggiare la S-max
    3)non so mettermi la benzina da sola
    4)non so cucire
    5)non so stappare le bottiglie di vino
    6)non so “vendermi”
    7)non so fare micromanagement (neanche alla donna delle pulizie)
    8)non so contrattare
    9)non so riconoscere il pesce fresco
    10)non so mai cosa cucinare per cena

  44. Che conforto estremo leggere di tutte queste incapacità!!!!
    Ecco (alcune del)le mie:
    – Non so fare da mangiare e soprattutto non mi piace. Cerco di fare attenzione all’alimentazione equilibrata delle mie bimbe, ma non chiedetemi di chiudermi in cucina due volte al giorno a preparare manicaretti o divento isterica!

    -Non so camminare sui tacchi alti, le zeppe si’, anche altissime, ma non i tacchi. Eppure ne avrei una voglia matta…

    – Non so essere abbastanza autoritaria con le mie bimbe (Paola, come ti capisco!!!!!). Sono sempre stata un cerbero con i miei studenti, ho fama di “fare paura” ma in casa, le mie pargole mi prendono per il naso come vogliono. Che fare?

    – Non so correre: corro lentissimamente e col fiatone da quando ero piccola. Ero lo zimbello della classe nell’ora di educazione fisica. Perché? Non lo so e francamente adesso non me ne importa un fico.

    – NOn so essere volutamente seduttiva. Un’amica mi chiama “la seduttrice involontaria” nel senso che ci puo’ essere il pretendente più invadente e plateale del mondo davanti a me e io… non me ne accorgo. Giuro che non è timidezza o altro, non lo vedo.

    – NOn so parcheggiare a sinistra, ma sto imparando… fare benzina invece, quello si’ :-))

    Un caro saluto a tutti, Anna

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *