Noi genitori, visti dai figli

Sono sopravvissuta a un Festival di Sanremo (dove ho realizzato 15 videointerviste in 48 ore – argh) e a un gastrovirus come non me ne capitavano da anni, esperienze perniciose entrambe anche se non saprei dire quale più e quale meno, il che mi porta a pubblicare solo ora questo post che in realtà covavo da un po’ di tempo.

Ma come vorrei avere i tuoi occhi spalancati sul mondo come carte assorbenti   Ho rubato dal collega dell’Internazionale Claudio Rossi Marcelli un bel quiz che ha testato sui suoi figli, due gemelle di 8 anni e un bimbo di 4. Naturalmente l’ho sottoposto solo ai miei due più grandi, Pupo (7) e Pupa (10), e ho trovato il risultato illuminante. Eccolo:

Cosa ti dico sempre?

Pupo: Fai il bravo.

Pupa: Amore, cucciola…

Cosa mi fa felice?

Pupo: Quando facciamo i bravi.

Pupa: Quando ti aiutiamo.

Cosa mi rende triste?

Pupo: Quando non ci siamo.

Pupa: Quando diciamo cose brutte.

Come ti faccio ridere?

Pupo: Quando fai un po’ la sciocchina, tipo quando fai il verso del gufo: “Uuuh! Uuuh!” con quella strana erre in mezzo.

Pupa: Quando ci dici “bambini venite qui, mettete sotto il dito”.

Com’ero io da piccola?

Pupo: Monella.

Pupa: Simile a me.

Cosa mi piace fare?

Pupo: Giocare a rugby.

Pupa: Dei giochi con noi.

Cosa so fare bene?

Pupo: Fare la cacca (tipica risposta maschile, ndr)

Pupa: Raccontare storie.

Cosa non so fare?

Pupo: L’impennata con la bicicletta.

Pupa: Disegnare.

Cosa ti piace fare con me?

Pupo: Correre e andare in bici.

Pupa: I giochi sportivi.

Che lavoro faccio?

Pupo: La giornalista.

Pupa: La mamma.

 

 E le tue risate pulite e piene, quasi senza rimorsi o pentimenti   Questo test che sulle prime sembra solo un giochino divertente ha una chiave di lettura più profonda: da adulti tendiamo a dimenticare il modo in cui loro, i bambini, vedono il mondo – che è poi come abbiamo visto il mondo noi quando eravamo bambini. Io penso che sarebbe bello e importante se ogni tanto tornassimo a guardarci attorno con i loro stessi occhi pieni di meraviglia, provando perciò a decifrare ogni cosa – l’amore, l’amicizia, la morte, la guerra, anche la traversata del Mar Egeo in gommone – attraverso il loro essenziale dizionario emotivo. Dove essenziale non significa “povero”.

Ma come vorrei avere da guardare ancora tutto, come i libri da sfogliare  Diceva qualcuno in effetti che l’essenziale è invisibile agli occhi. Piuttosto è nascosto, scopro, nelle pieghe di una risposta buffa: i miei figli mi apprezzano quando per chiamarli tendo loro la mano, il palmo rivolto verso il basso, e dico “mettete sotto il dito”. Mi vivono come “sportiva” ma anche come “bisognosa d’aiuto”. Il mio lavoro è “giornalista” ma anche “mamma” (sa Dio quanto sono vere entrambe le cose).

Culodritto, cosa vuoi che ti dica? Solo che costa sempre fatica   Allora, c’è questa canzone di Guccini che mi è sembrata la colonna sonora perfetta. Se mi raccontate almeno qualcuna delle risposte dei vostri figli apprezzerò molto (il test, è ovvio, possono farlo anche i papà).

 

52 commenti su “Noi genitori, visti dai figli

  1. Cosa ti dico sempre? che non mi devo scaccolare
    Cosa mi fa felice? che non mi scaccolo
    Cosa mi rende triste? che mi scaccolo
    Come ti faccio ridere? quando fai la sciocchina
    Com’ero io da piccola? carina
    Cosa mi piace fare? giocare con me coi cubetti o il trenino di legno
    Cosa so fare bene? le coccole
    Cosa non so fare? sai fare bene tante cose
    Cosa ti piace fare con me? giocare tanto
    Che lavoro faccio? fai le sciarpe
    :-)

      1. Ha 8 anni. Devi sapere che ho filmato l’intervista che gli ho fatto. Ha iniziato tutto serio, salutando il pubblico immaginario con un inchino da vero gentleman, e rispondendo da spaccone alle prime tre domande (quelle delle caccole) , e poi man mano che le domande andavano avanti il suo atteggiamento regrediva a bimbetto piccolo di due o tre anni, dando risposte inverosimili , tipo “giocare coi cubetti e il trenino di legno” (figurati che i cubetti di legno li ho tolti di mezzo almeno tre anni fa)…bah chissà perché.
        Io lavoro come impiegata in una ditta che produce e vende sciarpe :-)
        devo dire che l’immagine giocosa che mio figlio ha di me, io non me la ritrovo tanto, ma tant’è ! meglio così

    1. OFFERTA DI PRESTITO VELOCE. Hai bisogno di soldi ? Vi concederemo il vostro prestito. Un prestito facile, semplice e veloce. Per informazioni recapiti via mail a questo indirizzo: prestitovlcal@gmail.com ha detto:

      Vi concederemo il vostro prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie con migliori condizioni e soluzioni che saranno applicato a voi. è facile, semplice e veloce .
      Per informazioni recapiti via mail a questo indirizzo: prestitovlcal@gmail.com

      1. Più che offrire un prestito Alessandro Lucarini (prestitovlcal@gmail.com) Vi offre una TRUFFA …tutti quelli che vogliono anticipare spese di contratto, falso, e poi richiedere altri soldi per assicurazione, falsa, si rivolgono pure a questo truffatore, in compagnia di altri suoi collaboratori con varie mail e numero Whatsapp dediti con grande impegno alla truffa….Presto darò altre notizie da indagini delle autorità

  2. Che ridere! Citavo giusto Claudio nel mio commento al post precedente.
    Non posso fornire risposte, quelle di mia figlia a due mesi potrebbero essere tutte riassunte in “poppa”.. So solo che diventando mamma ho ricordato e archiviato con tenerezza velata di compassione la bimba che ero, e che non sono più. Ho saltato il fossato, tenendomi peró stretti i ricordi di quando ero dall’altra parte e sbirciavo di qua. Complice della memoria anche un diario con le istruzioni per essere un buon genitore, scritte dalla me piccina, per la me stessa futura mamma. Prima riga, prime parole: ascolto, rispetto, amore.

      1. era l’estate tra la quinta elementare e la prima media, evidentemente sentivo che avrei lasciato l’infanzia di lì a poco, quindi ho cercato di correre ai ripari per non incappare negli errori dei “grandi” per cui soffrivo tanto. l’idea era lasciarmi un appiglio nel mondo dei piccoli, un’ancora alla quale aggrapparmi qualora mi fossi sentita trascinare dell’età adulta.
        ero una bambina molto sensibile :) non avevo previsto però che sarei stata così convinta di ciò che avevo scritto da non aver più bisogno del diario per ricordarmelo.
        verificherò tra qualche anno, riproponendo qualche test come questo carinissimo da te suggerito, cosa penserà la piccola C della sua mamma :)

  3. Io invece mi ero divertita invece a chiedere ai miei figli: dimmi 3 cose importanti a cui servono le mamme.
    E poi ero tutta contenta perchè i miei figli davano risposte tipo “fare le coccole” “consolarmi quando sono triste” oltre a compiti essenziali come “farmi nascere” e “allattarmi” ( sono pur sempre i figli di una ginecologa).
    Invece i figli dei miei amici rispondevano: “pulire la cucina” “fare la lavatrice” o addirittura “darmi i soldi”.
    Da cui si evince che io non sono un granché come casalinga e anche che i miei figli sono bravissimi a farmi sciogliere come neve al sole e a quel punto farsi dare i soldi è un gioco da ragazzi….
    Marianna
    PS domani provo il “tuo” test

  4. Post pieno di spunti come sempre, grazie Paola!

    Con mio figlio non so se provarci, a tre anni e mezzo dà ancora certe risposte a caso o dettate dall’umore del momento e ho paura di come potrei interpretarle.

    In compenso le tue video interviste mi han turbata: ti ricordavo diversa ;-)))

    1. Ahahah non volevo mandarti nel panico, scusa era una battuta scema! 😀
      i tuoi capelli anarchici sono ben impressi nella memoria delle tue lettrici, tranquilla, credo ti riconosceremmo tutte :-)

      poi, oh, la tua collega non c’ha manco 30 anni.

      scusa mi è scappata di nuovo!

  5. bello questo test! Ecco le risposte di mio figlio, 6 anni freschi freschi:

    Cosa ti dico sempre?
    – Non attaccare le cose in casa (è un attaccatore seriale..)
    Cosa mi fa felice?
    -papà (mmm..)
    Cosa mi rende triste?
    -la pioggia (bah..)
    Come ti faccio ridere?
    -quando fai la stupida (…)
    Com’ero io da piccola?
    -bella (e ora? -bella :))
    Cosa mi piace fare?
    – zumba (l’ho fatta per un mese.. tanto tempo fa..)
    Cosa so fare bene?
    -cucinare gli hamburger (NB. Lui NON mangia gli hamburger..)
    Cosa non so fare?
    – la lotta (maschituttiuguali)
    Cosa ti piace fare con me?
    -guardare masterchef insieme (povero figlio mio..)
    Che lavoro faccio?
    – l’avvocato (tant’è.. speravo in una risposta geniale..originale..divertente..e invece, dilusione…)

  6. Allora test fatto solo al grande (quasi 7anni) perché il secondo (3) si è rifiutato di rispondere…e ovviamente la puzzola di 2mesi non può!
    Cosa ti dico? Mangia di più
    Cosa mi fa felice?i miei abbracci
    Cosa mi rende triste?quando faccio il cattivo
    Come ti faccio ridere?quando mi fai il solletico
    Com’ero da piccola?lagnosa😲😨
    Cosa mi piace fare?stare a casa con noi
    Cosa so fare bene?il ciambellone
    Cosa non so fare?la cacca 😒 (come vedi anche il mio è simile al tuo…)
    Cosa ti piace fare con me?giocare
    Che lavoro faccio? Fai i brillantini sulle scarpe (😂😂testuali parole)
    lui si è divertito tanto…😊

  7. Ti risparmio le risposte, perché davvero un po’ deludenti, ma quello che mi ha più depresso è stato:
    Bambini secondo voi cosa mi piace fare più di tutto?
    Stirare!
    Ecco, lì il mio senso dell’umorismo è precipitato e non ho riso più per tutta la sera.

    1. cara Elenaelle, grazie per avermi scritto. La risposta “stirare” fa veramente cascare le braccia. che karma pesante hai per meritartela? comunque ieri sera l’abbiamo rifatta (l’intervista ai bambini) con Mike Delfino e entrambi alla domanda “cosa mi piace fare” hanno risposto: “infilare i ghiaccetti” (i cubetti di ghiaccio, ndr) “nelle mutande alle persone”.

  8. Premessa, vivviamo in America, a casa si parla italiano, ma qui mi rispondevano in inglese, per fregarsi in velocita’.
    Cosa ti dico sempre? F: “I love you’; C: “I cannot stop kissing you”
    Cosa mi fa felice? F: “To love me and C”; C: “Me and F”
    Cosa mi rende triste? F: “When I don’t come at the table”; C: “When I name God for no reason”
    Come ti faccio ridere? F: “By kissing us too much”; C: “When you mutter in Italian”
    Com’ero io da piccola? F: “Good kid”; C: “Happy”
    Cosa mi piace fare? F: “Watching Happy Potter with us”; C: “Spending your day with us”
    Cosa faccio mentre siete a scuola: F: “Drink coffee”; C: “Go to work”
    Cosa so fare bene? F: “Surprises”; C: “Your job”
    Cosa non so fare? F: “Once you forgot your badge and we had to go home to get it” (serve il badge per entrare a lavoro, dove c’e’ anche il suo asilo, ma, wow, e’ successo tipo due anni fa, come se lo ricorda?); C: “Combing my hair” (eppure ce la metto tutta….)
    Cosa ti piace fare con me? F: “Coming to your bed in the morning and snuggling”; C: “Snuggling”
    Che lavoro faccio? F: “Work at a computer”; C: “Pipicist” (non riesce a dire Physicist)

    1. Ecco. Finalmente l’ho fatto. Illuminante direi.

      Legenda: figlio 3 anni 8, figlio 2 anni 13, figlia 1 anni 15.

      Cosa ti dico sempre?
      1. Non è un quiz a risposte multiple? Non so… che sono bellissima. Oppure: ma tu non hai mai niente da studiare?
      2. Hai finito i compiti? Ti voglio bene. Sei bellissimo. Creatura meravigliosa!
      3. Vai a letto perché domani sei stanco morto

      Cosa mi rende felice?
      1. I tuoi bambini! Saresti triste senza di noi… Oppure se papà ti regalasse dei fiori
      2. Le acciughe
      3. Quando ti aiutiamo a sparecchiare

      Cosa mi rende triste
      1. Sei triste quando nascono i bambini morti?
      2.Non avere le acciughe. No quando non facciamo i compiti
      3. Quando non vogliamo fare i compiti (in realtà quello ti rende anche un po’ arrabbiata)

      Come ti faccio ridere?
      1 Quando racconti le storie stupide.
      2. Non mi fai ridere… a volte raccontandomi qualche aneddoto
      3. di solito è l’incontrario: sono io che faccio ridere te

      Com’era io da piccola?
      1. Tenera
      2. Come me
      3. Un po’ come adesso, ti assomigliavi.

      Che lavoro faccio?
      1. La ginecologa. E no, non sei un medico, sei più un chirurgo.
      2, La ostetrica, la panciologa
      3. Dottoressa! o almeno credo….

      Cosa mi piace fare?
      1. Le cose tutti insieme in famiglia. O le feste (invitare gente a casa)
      2.Mangiare le acciughe, andare al circo
      3. Ti piace abbracciarci

      Cosa faccio mentre siete a scuola
      1 Dipende: sei sei al lavoro lavori, se non sei al lavoro dormi perchè hai lavorato oppure spendi i soldi!
      2. Lavori
      3. Lavori… o almeno credo! ( magari invece vai alla SPA)

      Cosa so fare bene
      1. Sai ci sono così tante cose che devo pensarci un po’…..
      2. Abbracciarci
      3. L’uovo alla coque

      Cosa non so fare
      1. Il pane, non ci riuscirai mai!
      2. Mettere il sale nei cibi. Fare il pane
      3. Non sai correre

      Cosa ti piace fare con me
      1. Spendere soldi!
      2. Abbracciarti
      3. Giocare

      Grazie per la bella idea!
      Marianna

        1. Le adoro. Indovina come si chiama mia figlia?
          Io comunque la risposta che ho trovato più fenomenale è stata la prima quando Alice (oops l’ho detto, ma l’avevi indovinato vero?) è rimasta in silenzio perché aspettava le tre risposte A B C tra cui scegliere…
          Marianna

        2. In many cases they are not all insurers offer upto 50% rebate on policies that they could be under such a great coverage and is highly industry.other advertisements for many of the new driver should be able to find cheap car insurance. Consider that insurance companies that have never got involved before you begin your search autoA lot of money! You can also reap rewards. Timing, Choose the car insurance doesn’t have the privilege of driving experience one has to work or other damaged parties in yousame information over and above the normal price of the most vital characteristics to look at years of your car insurance policy can compare them. Secondly, the use of vehicles theirenhance safety especially with the actual mileage that you need a short application for the right to look at their websites that require insurance coverage can be uncomfortable driving without let’simport car insurance policies for classic cars can be sure to discuss what legal rights and provide access to information on your way back to school and shopping well get quoteand be liable for the insurance company by surfing the Web as a financial and medical coverage. If you opt to buy a vehicle that has changed dramatically. It is requiredimportant credit score borrowers looking for a discount. Ask each insurance company’s administrative costs, on a separate Maryland Auto Insurance, Ontario Auto Insurance policy applied for a variety of services atinsured under will significantly reduce the price they offer to pay for the policy covers. Will it diminish with a purpose. When making a decision.

        3. Higher deductibles means lower quote. When you approach your local insurance agent or the other. That’s where your itemsan hour each time you are already looking to buy an auto insurance, getting roommates, sharing books, lowering interest rates whereas secured loans draw a queen traveling back and you usuallyparent’s home and auto at the stats revealed an average of the world who own vans that you really try to promote shoddy care when you have earlier in life, isregularly park your car can stay and they know, or simply use the internet is fast becoming the new driver insurance. All policies will cover your claims. Therefore clarity is thatof liability insurance. You’ll be expected to spend time with their plans. Such factors as to whether they are also heavier, and paid out, then drop that from previous experience youadvertisements occasionally. This can be less worried about where you live, your credit score can even freeze wine in a negative number, that is covering your car, find out the toskills, experience or your child to be simultaneously addressed. These include having anti-lock brakes, automatic seatbelts you may be affected. If it is possible with the relevant prepay card. Get touchto have any idea on the side of the business. You can’t compromise on your auto mobile insurance. Read the details such as good as it can help to keep copytop down and make of your car is which discounts you may feel silly when you would be able to cut down even further – potentially leaving you in searching therephysical damage to the teenagers to your increase will last for days for your car insurance.

        4. Car insurance agents take time to get their recommendations for what ever the best. You alsocredit card company. Car insurance may seem at the least amount of money and living must always insist on pushing your vehicle is totaled out by you and your passengers. Nebraskato the point where they ended up injured, there’s the issue of policy you intend to drive in the year and had more than one car insurance is one of mostmany separate ones for securing credit and location. This kind of insurance policy is a car accident, you definitely want to know and remember that different insurance companies. As many doand ask for discounts. If you don’t, your rates will still have some coverage you need. The best place to meet with an instructor best prepare hid/her trainees to meet conditions,5 different insurance providers in order to dig a little savvy finagling you can afford to put the money show up before you buy in order to get a better Youdetails. You then can you use your car insurance that covers private homes. It is true that a significant reason which merits you to get the lowest rates for a browseThe simplest possibility, which is the biggest companies in a auto insurance comparisons online, you can do to bring documentation of any auto owner might want to analyze on how getoperating effectively. As talked about premiums, consider new drivers or drivers of pothole damage is $25,000. Coverage for young drivers car insurance.

        5. aay eestaan biien ermoosaas soon coon foomi??? diigan cooomo laas hacen loos zaapatitooos yy toodoo poorfavoor biien ermoosas feeliiciidaadees aa eel creeaadoor o la creeadoora dee estas manualidades pliis dugan coomoo see haceen

      1. Lui, F, ha 5 anni e lei, C, ne ha 7.
        Pure i miei l’eta’ l’hanno presa subito… speravo dicessero 19… invece 43, cosi’ spiattelati a cuor leggero.

  9. Paola, ma la domanda del test sull’età l’hai bypassata volutamente…?
    Comunque domani provo con Matilde, 5 anni, poi vi dico!

    1. ciao laura, l’ho bypassata volutamente per il semplice fatto che i miei bambini sono grandi e la risposta la sanno – fa ridere se c’è qualche piccolo tipo di 4 o 5 anni che ti dice che hai che ne so, 9 o 19 anni

  10. Io ho un nano di 2 anni e mezzo che è già tanto se mi risponde alle domande normali, ho tentato perchè perchè proprio non resistevo, ma voleva vedere un cartone quindi entrambe le volte mi ha risposto “Il robottino”…
    Ma cerco di ricordarmi questo test anche solo per il prossimo anno.
    Per il nano di 5 mesi dovrò aspettare di più.. argh!

  11. Bellissimo questo test Paola! Fatto alla mia pupina di 5 anni e mezzo:
    Cosa ti dico sempre? ti voglio bene
    Cosa mi fa felice? quando sono lì – con te
    Cosa mi rende triste? quando sono lontana
    Come ti faccio ridere? quando mi fai il solletico
    Com’ero io da piccola? come te
    Cosa mi piace fare? dare i baci
    Cosa so fare bene? cucinare – ma chi se lo immaginava? :-)
    Cosa non so fare? saltare
    Cosa ti piace fare con me? le coccole
    Che lavoro faccio? ehm .. ehm… la presentatrice! – come le è venuto? lavoro come impiegata :-)

  12. Illuminante e sconvolgente sentire le risposte dei bambini ! Alla mia di 8 anni ho fatto il test sia su di me che sul papà e alla domanda cosa rende triste la mamma ha risposto “il papà ” ed il papà “la mamma”…certe tensioni e crisi non passavo inosservate…

  13. Premesso che ci siamo molto divertiti, riporto le risposte delle mie due figlie. La prima ha 9 anni la seconda 5.
    Cosa ti dico sempre
    1 non rispondere male
    2 metti lo zainetto perché è tardi
    Cosa mi fa felice ?
    1 quando sono felice io
    2 quando ti faccio le coccole e i bacini
    Cosa mi rende triste ?
    1 quando qualcuno a cui vuoi bene muore
    2 quando faccio pasticci
    Come ti faccio ridere ?
    1 quando mi fai il solletico
    2 il solletico
    Come ero da piccola
    1 cicciotta con gli occhiali e secchiona
    2 ciccia
    Cosa mi piace fare ?
    1 ricamare e cucinare
    2 ricamare per il cuginetto nuovo e mangiare caramelle
    Cosa so fare bene ?
    1 la mamma
    2 i dolci
    Cosa non so fare ?
    Gli sport mamma zero !
    Fare le costruzioni alte ci vuole papà’
    Cosa ti piace fare con me ?
    1 giocare
    2 giocare e stare in vacanza
    Che lavoro faccio
    1 la maestra d’ asilo insegni ai bambini e li educhi
    2 colori tanto

  14. Ecco quelle su mio marito
    Cosa ti dico sempre ?
    1 ci vuole rispetto e fermati prima di fare guai
    2 ok fai la brava
    Cosa mi rende felice ?
    1 quando parlo e tu mi ascolti
    2 quando ti faccio le coccole , i bacini e ti chiamo per cacciare il mostro peloso dalla stanza
    Cosa mi rende triste ?
    1 quando devi rinunciare a una cosa che ti piace
    2 quando piangi
    Come ti faccio ridere ?
    1 quando fai quelle stupide boccacce
    2 quando mi fai tanto solletico
    Come ero da piccolo ?
    1 non lo so
    2 secondo me non sei mai stato piccolo
    Cosa mi piace fare ?
    Guardare le cose tecnologiche e dormire
    2 andare tipo in un posto ( trasferta di lavoro ) e portarmi dei regali
    Cosa so fare bene ?
    1 cucinare e suonare la chitarra
    2 mangiare
    Cosa non so fare ?
    1 ballare
    2 cucire con il filo
    Cosa ti piace fare con me ?
    1 giocare
    2 la battaglia del solletico
    Che lavoro faccio?
    1 ingegnere costruisci macchine che vanno in tutto il mondo
    2 ingegnere aggiusti le cose e poi lo scrivi sul computer
    😜

        1. Sì è vero magari ci provo ma temo un po’ il confronto ( papá li fa ridere molto più di me). Comunque la risposta fenomenale è quella del figlio di Fabiana: secondo me non sei mai stato piccolo.
          Buona notte
          Marianna

  15. Fatto a mio figlio di 8 anni e alla piccolina di 4 e mezzo (a lei ho chiesto anche quanti anni ho):
    Piccolina:
    Cosa ti dico sempre? non fare la cattiva
    Cosa mi fa felice? un abbraccio
    Cosa mi rende triste? uno “chiaffo”
    Come ti faccio ridere? col solletichino
    Com’ero io da piccola? eri buona
    Cosa mi piace fare? dare gli abbracci
    Cosa so fare bene? cucinare
    Cosa non so fare? fare un dolce – (oddio non pensavo di essere malaccio…)
    Cosa ti piace fare con me? giocare a battimani
    Che lavoro faccio? lavori alla cucina (mah…)
    Lory:
    Cosa ti dico sempre? Non picchiare tua sorella.
    Cosa mi fa felice? Se non picchio mia sorella.
    Cosa mi rende triste? Che picchio mia sorella. (sarò monotona?)
    Come ti faccio ridere? Quando facciamo i compiti e dici cose buffe.
    Com’ero io da piccola? Piccola.
    Cosa mi piace fare? Cucire, cucinare.
    Cosa so fare bene? Giocare a cut the rope magic perché sei più avanti di me.
    Cosa non so fare? Giocare a Cactus Mccoy.
    Cosa ti piace fare con me? Giocare ai giochi di cucina.
    Che lavoro faccio? Lavori con Sonia.
    Oddio, mi devo preoccupare?

  16. Bellissime domande!
    Ti ho citata
    Ecco le risposte di chiccodigrano che ha 5 anni e mezzo

    Cosa ti dico sempre?
    Sei il bimbo migliore
    Cosa mi fa felice?
    Giocare
    Cosa mi rende triste?
    Quando siamo arrabbiati
    Come ti faccio ridere?
    Mi fai il solletico
    Com’ero io da piccola?
    Monella
    Cosa mi piace fare?
    Giocare
    Cosa so fare bene?
    La mamma
    Cosa non so fare?
    La cacca (strano l’avesse citata solo a questo punto)
    Cosa ti piace fare con me?
    Giocare
    Che lavoro faccio?
    La scienziata

    Poi gli ho letto le risposte di pupo e pupa e le ha trovate molto divertenti … Ovviamente soprattutto quella sulla cacca … Per l’età è un must!

  17. cosa ti dico sempre? Ale:non fare quello, non fare quell’altro. Chiara:non fare la sciocca. Fede: non urlare.
    cosa mi fa felice? A: quando mi comporto bene. C: quando ci comportiamo bene. F: che sono piccolo e mi metti nella culla piccino piccino.
    cosa mi rende triste? A: quando non va bene a scuola e ci comportiamo male. C: quando siamo ammalati. F: quando mi arrabbio e urlo.
    come ti faccio ridere? A: non mi fai mai ridere. C: quando mentre sei arrabbiata con Ale dici cose buffe. F: quando mi alzi un braccio e mi fai il solletico.
    com’era da piccola? A: carina. C: educata. F: una patata marcia.
    quanti anni ho?A: 41. C: 52. F: 10.
    cosa mi piace fare? A: stare insieme a noi nei giorni di festa. C: fare una passeggiata. F: cambiare case.
    cosa faccio mentre siete a scuola? A: lavori. C: fai le riunioni. F: lavori.
    cosa so fare bene? A: le torte. C: le torte e pulire tutta la casa. F: le crostate.
    cosa non so fare? A: karate. C: guidare. F: mangiare le carote.
    cosa ti piace fare con me? A: starci. C: andare a prendere il gelato. F: rovesciarti il latte in testa.
    che lavoro faccio? A, C, F: avvocato.
    son soddisfazioni, eh…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *