Di notte tutti i gatti sono bigi (gelosia tra Pupi)

Se anche me lo chiedeste, non so dire esattamente come sia cominciata; ricordo solo che Mike Delfino si era messo in mente questo buon proposito, passare del tempo di qualità assieme al Pupo («Solo io e lui, non si discute») perché il nostro beloved secondogenito, 9 anni, si sente schiacciato tra i talenti della Pupa 12enne e lo spazio vitale occupato dal morbido corpaccione della Piccolissima (da lui ribattezzata Formica Atomica). Pur essendo quest’ultima in circolazione ormai da 4 anni, ne è ancora orribilmente geloso. Le vuole bene solo di notte, quando – per paura di certi mostri che gli dimorano in camera – striscia guardingo nel buio fino al suo letto, le sposta i ricci, le sistema le coperte («La copro, mamma, perché è sempre nuda», dice con vaga riprovazione); poi le si infila al fianco e lì rimane, sudato e felice, sino al mattino.

You name the drama and I’ll play the part  Quel pomeriggio comunque era previsto che stessero assieme, padre e figlio, senza interferenze. La Pupa era in giro per certe sue privatissime traiettorie preadolescenziali, io avevo pescato la Peppa Tencia ed ero finita a teatro con la Piccolissima a vedere uno di quegli spettacoli per bambini di quattro anni che hanno titoli assurdi tipo Il Pappamostro e insopportabili personaggi confezionati in feltro con grande sciatteria, puntando sul fatto che i bambini di quattro anni non sono così attenti a certi dettagli. A un certo punto, mentre lo spettacolo era quasi al suo climax e il Re dei mostri stava per mangiarsi l’ultimo dei 300 mostrini fin lì immolati, ho ricevuto la seguente telefonata del Pupo, se possibile ancora più assurda dello spettacolo che stavo guardando:

«Mamma, la casa si è allagata, siamo a mollo fino ai polpacci».

«Che caz cosa stai dicendo, figliolo?»

«Papà stava trapanando e ora è tutto allagato».

«Trapanando cosa? Tutto cosa?»

«Il bagno. Stava trapanando e la tubatura è esplosa e tutto è allagato. Puoi chiamare l’idraulico?»

«Ma è domenica sera e sono a teatro!»

«Allora addio, mamma».

This is the eye of the storm  Sottraendo la Piccolissima al pirotecnico finale de Il Pappamostro mi sono precipitata a casa sperando in uno scherzo, ma ho scoperto che era tutto vero. Mike Delfino, già noto come il Mago del Tassello, per appendere un porta carta igienica aveva incautamente forato la parete proprio accanto alla cassettina del water. Ho trovato lui e il Pupo in bagno – che, sia benedetto il Cielo, per fortuna è seminterrato – scalzi, con i pantaloni tirati su, a mollo in una spanna d’acqua, completamente fradici. La personificazione del detto “avere l’acqua in casa”, ho pensato.

«A un certo punto ho sentito che il trapano girava a vuoto, neanche il tempo di dire buonasera ed è uscito un getto d’acqua che Yellowstone lévati; il getto mi ha sparato contro la parete di fronte, ho provato pure a tenerlo tappato col dito e questo è il risultato», mi ha detto Mike D. mostrandomi il pollice completamente nero. «È un livido, capisci?» mi ha detto concitato e sospetto pure un poco sotto choc. «È stata la pressione!».

It’s what men in stained raincoats pay for  «Ma poi come ve la siete cavata? Come hai fatto a chiudere l’acqua?» ho sospirato io spogliando la Piccolissima mentre osservavo il muro squarciato. «Ho chiamato il nostro vicino ed è arrivato un secondo dopo tipo McGyver, poi gli ho chiesto di chiamare l’idraulico che l’ha teleguidato in cortile, nel locale caldaia, e gli ha spiegato quali erano i rubinetti da chiudere e in pochi attimi taaac, era tutto finito. Poteva andare peggio». Quel che si dice cogliere il lato buono delle cose.

«Mamma», è intervenuto il Pupo, «Io intanto raccoglievo l’acqua con la paletta e la buttavo nel water, ma non riuscivo a star dietro alla potenza del getto e l’acqua saliva, saliva, e pensavo che avrebbe allagato tutta la casa e la casa sarebbe esplosa provocando tipo uno tsunami in cortile e noi avremmo dormito in strada, poi invece non è successo, è stato terribile ma anche bellissimo». Poi ha guardato suo padre. «Lo rifacciamo?»

Oh, what a hell of a show  Abbiamo passato la serata a svuotare il bagno da tutta l’acqua. Per sistemare la falla nel muro sono dovuti intervenire l’idraulico, il muratore e il pittore, ma a noi chi ci ammazza. Il livido di Mike Delfino ci ha messo giorni a guarire; una volta riavutosi dallo choc, il prode trapanatore ha sistemato il porta carta igienica sul muro di fronte. Il Pupo è sempre geloso di sua sorella. Probabilmente sarà geloso per sempre (i vostri figli lo sono tra loro?), ma ricorda con piacere quell’umido pomeriggio; la Piccolissima, dal canto suo, si è rifiutata di rilasciare dichiarazioni sullo specifico episodio, ma in compenso è ancora in quell’età benedetta in cui dice inconsapevolmente cose esilaranti. A scuola ha un’insegnante d’inglese madrelingua, che chiama «Dìcer Martha». «Ma sei proprio sicura? Dìcer, non teacher?». «Sicura. Si chiama Dìcer perché ci dice un sacco di cose. Aièri (ieri, ndr) ci ha detto che è stata allo Zoo Scaffali». «Scaffali? Non sarà mica Safari?». «No, Scaffali», ha insistito lei facendo con le braccia il gesto di chi sistema – vi prego, provate a visualizzarlo in questo istante, mentre leggete – decine di leoni, giraffe e ippopotami in libreria.

Soundtrack: questa canzone si intitola This is hardcore ed è opera di una delle mie band preferite di tutti i tempi, i Pulp. Se prestate attenzione alle parole noterete che sono fuori contesto (certo occorre leggiate tutto il testo, che qui non posso pubblicare) ma curiosamente si adattano, trovo, all’episodio che ho raccontato qui sopra. Per non parlare della musica così dolente e drammatica, che mi fa davvero sbal-la-re.

18 commenti su “Di notte tutti i gatti sono bigi (gelosia tra Pupi)

  1. Evviva i tuoi post!
    Due figlie, la piccola di quasi 6 anni è gelosissima della grande (quasi 8) da quando ha coscienza di sé… Però la ama moltissimo e quando sgrido la grande soffre per la sorellona.

    1. Ero molto indebitato, fortunatamente un’amica mi ha consigliato di contattare la signora Cristina Allegri con la quale ho ottenuto un prestito di 15.000 euro che mi ha permesso di rimborsare i miei debiti e cominciare una piccola attività. Per tutte le vostre necessità di prestito vi consiglio di contattare questa signora e troverete soddisfazione.
      Per info, scrivere via mail a questo indirizzo: cristinaallegri09@hotmail.it
      Grazie di passare il messaggio

  2. Ti a-do-ro. Mia figlia di 19 mesi ha buttato ieri il mio libro elettronico nella vasca da bagno. Il grande, 6 anni, è venuto ad informarmi con un vago sorriso di piacere sul volto, certamente pregustandosi la mia reazione e soprattutto il fatto che, per una volta, l’ira materna sarebbe stata diretta verso la sua amata/odiata sorella…

  3. Ma di nuoooovo quel bagno!!!
    Ci vuole un incantesimo di protezione.
    Chissà che non ci viva qualche spiritello monello.
    Quando ho letto casa allagata mi è venuto un colpo, seriamente.
    Io gelosa di mio fratello? No, solo molto invidiosa, che è peggio, però lo adoravo, l’ho cominciato a manifestare solo quando ho rischiato di rompere i rapporti tanti anni fa. Ora lo sa che mi butterei da una rupe permlio, senza neanche chiedere perché.

  4. La gelosia è una cosa sana, dicono gli psicologi. Gli psicologi senza figli, evidentemente.
    E’ una roba pazzesca, sia quando la vivi da sorella (maggiore, io), che quando la vivi da madre.
    Mi sono sentita dire recentemente, prima di dormire “Mamma, io voglio tornare a prima del mio fratellino, quando non c’era stavo così bene, diciamo a Babbo Natale di portarselo via”, e me lo ha detto piangendo.
    Mi si è spezzato il cuore.
    Poi appena svegli si cercano e si amano e passa tutto, ridono insieme che è una gioia vederli… e quando gli abbiamo chiesto se voleva fare qualcosa di speciale SENZA il fratello ha risposto che no, preferisce che siamo sempre tutti e quattro… Bah.

    Attendevo con ansia un tuo post, questo è meraviglioso!

  5. E dire che il vero Mike Delfino è un idraulico!
    Comunque anche qui la gelosia imperversa. Mio figlio ha 9 anni e ancora manifesta gelosia (ricambiata) per la sorella quasi settenne.
    Se sgrido uno di loro, l’altro gongola, si fanno dispetti e fanno a botte dalla mattina alla sera. Eppure si vogliono bene.
    Ieri lei ha sentenziato che da grande vivrà col fratello, quando lui le ha detto che non è possibile, perché vivrà già con la moglie, lei ha deciso che abiterà nella casa accanto. E l’accordo è stato raggiunto.

    1. oh cavolo non avevo pensato al vero mestiere di Mike Delfino! È troppo tempo che non riguardo Casalinghe Disperate.
      Non mi dispiace affatto lo scenario dei tuoi figli che vivono vicini, il maschio con la moglie, la femmina sul pianerottolo di fronte a far da chaperon

  6. Un altro magnifico post Paola, anche se la vicenda non è stata certo una passeggiata di salute.
    Leggendo i vari commenti, quello di Chiara in particolare mi sono detta che nonostante tutto la “fratellanza” resta sempre e per sempre un valore aggiunto. Mia figlia, figlia unica come me ahimè, per Natale nonostante abbia già 9 anni ha chiesto ancora una volta un fratello/sorella e anche a me si spezza il cuore ogni volta che lo dice.

  7. Non mi parlate della gelosia tra fratelli, che pure qua, famiglia allargata, abbiamo a che fare con una sorella ingombrante, molto più grande di mio figlio che si macera nella gelosia.

  8. Se chiedo cosa c’entrano i gatti bigi faccio la figura di chi non capisce mai niente? Bhe la farò.
    Il problema è che io avevo messo in conto la gelosia del primogenito per il secondo ma NON quella del secondo per il terzo e mi chiedevo (e continuo a chiedermi): ma se uno ha sei figli, il sesto è geloso del settimo?
    Comunque direi che è passata. Dopo circa 10 anni.
    Non sono certa di esserti stata di grandissimo conforto…

  9. MAGIA BIANCA POTENTE RITUALE PER ATTIRARE L’AMORE. RITUALI D’AMORE – MATRIMONIO BIANCO.
    Ho ricevuto migliaia di suggerimenti per l’applicazione di questo rituale d’amore. Dopo l’analisi, come ho spesso detto la vostra soddisfazione è il mio orgoglio.
    Non sono più a presentare, perché i miei risultati parlano da anni, e si sapeva già. Questo rituale d’amore e il matrimonio è fatto appositamente per voi perché soddisfa esigenze in amore felice e relazione seria quindi un matrimonio di successo; È adatto anche per già sposati, persone che desiderano riattivare la loro fiamma dell’impegno del matrimonio per il meglio e il peggio e che rinasce nuovamente nella loro vita di romanticismo intero. Sai bene che la maggior parte miei rituali sono progettati a base di magia bianca. Cosa che rende ancora una volta questo rituale ha un potere terribilmente efficace naturalmente rispettando le leggi fondamentali. Così, si avrà una vita felice, permanente ed esemplare e solo la morte può separare voi. Questo rituale esplodere e brillare di nuovo per anni la fiamma dell’amore tra voi due, egli si manifesterà soprattutto nel cuore della persona che ami. Questo durante il vostro coniuge sarà nell’amore con voi al punto che lui o lei non può passare un solo secondo della sua vita lontano da voi e sarà pronta per voi. In poche parole si sarà il suo Dio. Attraverso i rituali, gli spiriti si uniranno per sempre.

    Ecco la mia altri rituali disponibili:

    Rituale per il ritorno di affetto veloce

    Rituale per trovare la sua anima gemella a 07 giorni

    Rituale per evitare il divorzio

    Rituale per il denaro

    Rituale per il vostro rapporto commercio e affari

    Rituale di brillare in un campo (musica, commedia, lavoro, commercio)

    Se siete interessati, lasciate un messaggio alla posta elettronica: dadahsoji@gmail.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *